La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Ecco il “Vangelo per fuori corso” di don Mauro Canta
Cultura e spettacoli Asti -

Ecco il “Vangelo per fuori corso” di don Mauro Canta

Con questo libro il vice parroco di San Pietro si rivolge agli universitari sfiduciati

Il libro di don Canta

Un breve libro dedicato ai giovani sfiduciati, demotivati e stanchi, che provano un senso di solitudine e non credono più nelle loro capacità.
Parliamo del “Vangelo per fuori corso”, libro scritto da don Mauro Canta, vice parroco di San Pietro e responsabile della Pastorale universitaria diocesana, inserito nella collana di Effatà editrice ideata da don Luca Peyron, responsabile della Pastorale universitaria della diocesi di Torino e del Piemonte.
«Il libro – spiega don Canta – fa parte della collana dedicata agli studenti universitari. Segue le precedenti pubblicazioni rivolte alle matricole (ad opera dello stesso Peyron); agli universitari (don Raffaele Maiolini); ai laureandi (don Salvatore Alletto) e ai docenti (don Bortolo Uberti). E precede il sesto e ultimo libro, che non è ancora stato pubblicato, rivolto agli studenti fuori sede».
A scegliere il “pubblico” cui rivolgersi lo stesso don Canta. «Ho deciso di scrivere il libro rivolto ai fuori corso – afferma – in quanto, nella mia esperienza di responsabile della Pastorale universitaria, ho conosciuto molti studenti in questa situazione, sfiduciati perché molti loro compagni avevano già concluso con successo il percorso accademico. Giovani che vivono un periodo di smarrimento e difficoltà, a cui mi sono rivolto scegliendo temi e spunti di riflessione insieme a due ragazzi che conoscono molto bene il problema, dato che stanno vivendo la stessa situazione».

Il contenuto

Il libro si basa su una impostazione che si ripete in tutti i volumi della collana. Contiene infatti otto capitoli, ognuno dei quali è diviso in quattro sezioni: la Parola, ovvero un breve brano della Scrittura, accompagnato dalla vignetta di Lele Corvi; Piccola esegesi, che fornisce le informazioni fondamentali per comprenderla; un breve commento e alcune domande per favorire la riflessione personale, tra cui uno stralcio dei discorsi tenuti da Papa Francesco agli universitari durante gli incontri che si sono tenuti a Torino, Roma e Bologna.
Con uno stile molto giovanile e leggero, che si rivolge direttamente al lettore, il libro affronta quindi alcuni temi – dalla sfiducia alla ripresa del cammino – collegandovi un brano di Vangelo, scelto tra quelli scritti da Giovanni, icona del Sinodo dei vescovi sui giovani in corso a Roma, e Luca, considerato il Vangelo della Misericordia. Tanto per fare qualche esempio, riguardo alla solitudine don Canta ha scelto il brano del Vangelo di Giovanni relativo alla donna di Samaria che va ad attingere acqua al pozzo e che fa esperienza della solitudine e delle vergogna, paragonabile a quella dello studente fuori corso. «Non è un libro da tenere nello scaffale di casa – precisa don Canta – ma una pubblicazione da far “girare” tra parenti e amici. Non ambisce ad essere uno studio teologico, ma un piccolo strumento, un amico che parla con la Parola (come afferma Peyron) in modo che anche le aule universitarie siano un luogo in cui si può crescere cristianamente».
Il libro è in vendita a 6 euro presso le seguenti librerie: Il Pellicano – Nuova libreria cattolica di corso Alfieri 338 e Alberi d’Acqua di via Rossini ad Asti; Alta Fedeltà di piazza Libertà a San Damiano.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente