La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Mahico, pronto per il palco, sognando la vita da rapper
Cultura e spettacoli Costigliole - San Damiano -

Mahico, pronto per il palco, sognando la vita da rapper

Il castagnolese Gianmarco Marchisio questa sera al festival "Contro" di Castagnole Lanze per l'open act del concerto di Tedua

Il castagnolese Gianmarco Marchisio sul palco di “Contro”

Sarà la sua prima volta su un palco importante. Mahico, all’anagrafe Gianmarco Marchisio, 19enne di Castagnole Lanze, si presenterà questa sera, venerdì, al pubblico del “Contro Festival” castagnolese per l’open act del concerto di Tedua, artista genovese tra i più importanti rapper della scena nazionale.
«Sono felice, non vedo l’ora di poter cantare le mie canzoni sul palco. È una bella occasione», ci racconta Mahico, che proporrà al pubblico in attesa in piazza San Bartolomeo (intorno alle 21) tre brani, da “Come vuoi te”, il suo primo pezzo, dello scorso febbraio, a “Campioni” e “Plug walk remix”, “out” su YouTube appena lunedì scorso con un video che ha lasciato a bocca aperta chi già segue il giovane rapper castagnolese.

Il nuovo video “Plug walk remix”

«Si tratta del remix di una canzone americana», dice Mahico, che nel video, in cui si scorgono scorci caratteristici del territorio, ha portato un nutrito gruppo di amici di Castagnole, Costigliole e zone vicine.
Accanto al lavoro quotidiano al bar enoteca di famiglia “I due santi”, a San Bartolomeo, l’amore per la musica: «Si può dire che la musica mi appassiona quasi da sempre, anche se quand’ero più piccolo mi sono dedicato piuttosto allo sport. Un paio di anni fa ho iniziato a divertirmi con il freestyle. Volevo esprimermi, dire la mia, esternare un pensiero, un concetto, attraverso la musica e da circa un anno ho allora cominciato a scrivere testi – spiega Mahico – Devo ringraziare tantissimo amici e ragazzi, che sono sempre pronti a seguirmi, a condividere e far conoscere le mie canzoni, dandomi così un grandissimo appoggio».

Progetti per il futuro

Mahico ha le idee chiare e guarda avanti: «Ora, piede sull’acceleratore, sogno di continuare con la musica, fare serate e portare al pubblico le mie canzoni». Vicine alla trap, volendo dare un’indicazione di genere, le canzoni di Mahico, che però precisa: «Non voglio mettere “stampini”: l’importante è la musica, al di là delle connotazioni e della distinzione di generi».

marta.martiner@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente