La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Spettacoli teatrali in ricordo di Emanuele Pastrone
Cultura e spettacoli Asti -

Spettacoli teatrali in ricordo di Emanuele Pastrone

Ultimi due appuntamenti, alla Casa del Popolo, con le compagnie amatoriali protagoniste della nona edizione della rassegna

In ricordo di Pastrone

Continua, alla Casa del Popolo di via Brofferio 129, la rassegna teatrale dedicata ad Emanuele Pastrone, uno dei principali protagonisti del teatro dialettale astigiano. Noto al grande pubblico come Falamoca, era stato tra le anime del gruppo J’Amis d’la Pera e fondatore della Famiglia delle Maschere Astigiane.
Giunta alla nona edizione, la rassegna, che ha visto la partecipazione di quattro compagnie teatrali amatoriali, è stata organizzata come sempre dall’associazione A Sinistra – Casa del Popolo.
Ecco i prossimi appuntamenti. Oggi (mercoledì) la compagnia Ij Gavasagrin proporrà lo spettacolo “Tutan tindì – Dall’aba al tramonto”; giovedì 20 settembre la compagnia I Varigliesi si esibirà con “Du piasi du pajasi”. Gli spettacoli si terranno sempre alle 21; in caso di maltempo si svolgeranno all’interno del cantinone della Casa del Popolo.
L’ingresso è libero. Come in passato, in occasione delle serate verranno raccolte offerte che poi saranno devolute dalle compagnie alle associazioni Aisla, che si occupa di persone affette da sclerosi laterale amiotrofica, e Astro, che si occupa di malati oncologici (indirizzate in questo caso a finanziare l’attività del Pulmino amico).

La rassegna

“Gli anni scorsi – spiegano Giorgio Gallo (compagnia I Fafiuché di Silvana) e Adriano Rissone (I Varigliesi) – si partiva a fine ottobre – inizio novembre per terminare prima di Natale con la rappresentazione del Gelindo. Quest’anno abbiamo invece pensato di anticipare il tutto, anche perché inizialmente l’idea era quella di organizzare la rassegna in estate al parco Lungoborbore, che è dedicato alla figura di Pastrone. Ma, essendo intervenuti altri impegni, non siamo riusciti ad organizzarla in tempo, cosa che però ci proponiamo di fare il prossimo anno”. D’accordo Claudio Caron (Casa del Popolo) che ha anche assicurato che, nonostante l’anticipazione della rassegna, la rappresentazione del Gelindo si terrà anche quest’anno.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente