La Nuova Provincia > Economia e scuola > Alternanza scuola lavoro, contributi alle aziende
Economia e scuola Asti -

Alternanza scuola lavoro, contributi alle aziende

La Camera di Commercio di Asti ha approvato un bando rivolto a micro, piccole e medie imprese astigiane che accolgono studenti per i tirocini

I contributi

Un bando di contributo rivolto alle micro, piccole e medie imprese astigiane che nel corso del 2018 attuano percorsi di alternanza scuola lavoro.
E’ quanto ha approvato, con una dotazione finanziaria di 36 mila euro, la Giunta della Camera di Commercio che recentemente si è vista assegnare, dalla Riforma della Pubblica Amministrazione, specifici compiti in questo ambito. L’alternanza scuola lavoro – è bene ricordarlo – è una delle novità più significative della legge 107 del 2015 (cosiddetta Buona scuola). Prevede tirocini in gruppi di lavoro organizzati (dalle aziende alle associazioni di volontariato) obbligatori per tutti gli studenti del triennio delle scuole superiori.
Per quanto riguarda i contributi, possono presentare domanda, fino al 31 ottobre, le micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o con unità locale in provincia di Asti, iscritte al Registro imprese della Camera di Commercio, in regola con il pagamento del diritto annuale e dei contributi previdenziali e assistenziali.
La misura di agevolazione prevede un contributo a fondo perduto di 400 euro per ogni percorso individuale di alternanza scuola-lavoro realizzato nell’anno (fino ad un massimo di 2 mila euro per impresa), a cui si aggiungono ulteriori 200 euro a percorso, nel caso di inserimento in azienda di studenti diversamente abili certificato ai sensi della Legge 104 del 1992 (fino ad un massimo di mille euro per impresa). E’ inoltre riconosciuta una premialità di 100 euro se l’impresa è in possesso del rating di legalità.
«Con l’apertura del bando – sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Renato Goria – confermiamo il nostro impegno a rafforzare il legame tra il mondo imprenditoriale e il sistema scolastico. E’ importante che gli studenti sperimentino in modo diretto il mondo del lavoro già durante il percorso di studi. La formazione sul campo aggiunge ai programmi scolastici una valenza pratica ed innovativa e può contribuire ad orientarli nelle future scelte di studio e lavoro».
Il bando e la modulistica sono reperibili sul sito internet www.at.camcom.gov.it (per info: studi@at.camcom.it, 0141/535257).

Il Registro dell’Alternanza

Altra iniziativa messa in campo in questo ambito dall’Ente camerale è il Registro dell’Alternanza scuola lavoro, operativo da oltre un anno, che ha l’obiettivo di facilitare l’incontro tra la domanda (gli studenti che cercano sedi in cui svolgere i tirocini) e l’offerta (le imprese/enti interessati ad accoglierli). Al momento le imprese della provincia di Asti iscritte sono circa 240.

Il premio “Storie di Alternanza”

Inoltre la Camera di Commercio ha consegnato nei giorni scorsi, all’istituto Monti, il premio “Storie di Alternanza”, a riconoscimento dell’esperienza di alternanza scuola lavoro realizzata con il progetto “Impresa in Azione” e documentata con un video multimediale. Progetto in base a cui numerosi studenti della scuola hanno simulato l’attività di impresa per l’ideazione, la realizzazione e la vendita sul mercato di tasche porta bicchiere personalizzate.
La Camera di Commercio, infatti, ha aderito lo scorso anno al Premio nazionale di Unioncamere, istituendo un riconoscimento locale con l’obiettivo di dare visibilità ai percorsi di alternanza più significativi a livello territoriale.
«In questo modo – conclude Goria – abbiamo potuto sollecitare l’impegno e la motivazione degli studenti che con la legge sulla “Buona Scuola” si trovano a sperimentare l’apprendimento sul campo. L’auspicio è che l’esperienza in un contesto lavorativo avvicini i giovani al mondo del lavoro facendo loro capire i principi che stanno alla base del sistema economico e imprenditoriale».
Da ricordare che, a partire dal prossimo autunno, sarà predisposto il bando per l’attribuzione del premio “Storie di Alternanza” relativo all’anno scolastico 2018-2019.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente