La Nuova Provincia > Economia e scuola > Maturità al via per oltre 1.200 studenti
Economia e scuola Asti -

Maturità al via per oltre 1.200 studenti

Si comincia domani con la prova di italiano, cui seguiranno altri due scritti giovedì 21 e lunedì 25 giugno

Maturità

Manca poco all’avvio dell’Esame di Stato (Maturità), che quest’anno coinvolgerà 1.240 studenti che hanno terminato quinta superiore nelle scuole astigiane. Dopo l’insediamento delle varie commissioni, avvenuto lunedì, domani (mercoledì) cominceranno le prove scritte, che continueranno anche giovedì 21 e lunedì 25 giugno.

Le prove scritte

L’esame comincerà con la prova di italiano, stabilita dal Ministero dell’Istruzione. Della durata di sei ore, prevede la possibilità di scelta tra analisi e commento di un testo letterario in prosa o in poesia; saggio breve o articolo di giornale; tema storico e tema di attualità. E come tutti gli anni, soprattutto da quando imperano web e social network, impazzano le previsioni su quali saranno gli argomenti su cui ricadrà la scelta del Ministero.
Tra i titoli papabili, si parla di quelli inerenti il centesimo anniversario della Rivoluzione d’ottobre, i 70 anni della Costituzione Italiana, i 100 anni dalla nascita di Nelson Mandela, il 50esimo anniversario della morte di Martin Luther King, il 50esimo anniversario del Sessantotto. Per arrivare anche ad anniversari più vicini, come i 20 anni della nota azienda statunitense Google.
Per quanto riguarda gli autori, invece, su internet si stanno diffondendo “voci” riguardo a Giacomo Leopardi, Ugo Foscolo, Giuseppe Ungaretti, Gabriele D’annunzio, Cesare Pavese.
A seguire, giovedì 21 giugno, la seconda prova, sempre stabilita dal Ministero ma diversa per ogni istituto poiché si basa su una materia che caratterizza il corso di studi. Tanto per fare qualche esempio, gli studenti del liceo classico dovranno affrontare la versione di greco e i compagni dello Scientifico la prova di matematica.
Infine, lunedì 25 giugno la terza prova, il cosiddetto “quizzone”, che verte su più materie scelte tra quelle del programma didattico dell’ultimo anno. Può consistere in varie tipologie: trattazione sintetica di argomenti, quesiti a risposta singola, problemi a soluzione rapida, casi pratici e professionali, sviluppo di progetti. La durata di questa prova va dalle due alle tre ore. Le tre prove scritte verranno valutate dalla commissione e verrà assegnato a ciascuna un punteggio fino a 15 punti. Punteggio che verrà esposto entro il giorno prima dell’inizio dei colloqui orali, insieme ai crediti formativi pregressi.

Il colloquio orale

A questo punto i candidati potranno sostenere il colloquio orale, alla presenza di tutti i docenti della commissione, su argomenti relativi al programma dell’ultimo anno del corso di studi. Il colloquio si aprirà con l’esposizione da parte dello studente della tesina di ricerca redatta e proseguirà con le domande da parte dei docenti delle varie materie.
Al termine lo studente verrà informato sulle motivazioni delle valutazioni degli scritti e dichiarerà le proprie intenzioni per il futuro (iscrizione ad una facoltà universitaria o ingresso nel mondo del lavoro).

I risultati

Dopo la conclusione di tutti i colloqui saranno pubblicati i voti definitivi, calcolati in centesimi, quindi con 60/100 come voto minimo per ottenere la promozione.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente