La Nuova Provincia > Economia e scuola > Referendum sul lavoro: via alla campagna
Economia e scuola Asti -

Referendum sul lavoro: via alla campagna

È partita la campagna referendaria sul tema del lavoro, portata avanti dalla Cgil

È partita la campagna referendaria sul tema del lavoro, portata avanti dalla Cgil e illustrata in un incontro tenutosi sabato mattina nella sede del sindacato. Le proposte a livello nazionale sono state tre, due delle quali sono state ritenute ammissibili: l’abolizione dei voucher e l’abrogazione delle norme che limitano la responsabilità solidale da parte di aziende appaltatrici. Resta fuori – in quanto non ritenuta ammissibile da parte della Corte Costituzionale, la proposta di ripristinare l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori.

A questo proposito è intervenuto il segretario generale provinciale della Cgil Giovanni Prezioso. «Non vogliamo assolutamente lasciare cadere la questione. Ci impegneremo perché venga ripristinato». Attualmente la Cgil è in attesa della data per il referendum, che, però, va a intrecciarsi con il dibattito sulla legge elettorale.

Secondo Prezioso è necessario in primo luogo risolvere le problematiche relative al lavoro in Italia, per poi andare a garantire una buona legge elettorale a tutti i cittadini.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Elisabetta Testa

Articolo precedente
Articolo precedente