La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Al via la Maratona Alfieriana tra letture, spettacoli e degustazioni
Cultura e spettacoli, Eventi weekend Asti -

Al via la Maratona Alfieriana tra letture, spettacoli e degustazioni

Da sabato a Palazzo Alfieri una 24 ore dedicata al trageda, inserita nel festival AstiTeatro 40

Maratona Alfieriana

Domani (sabato) inizierà alle 15.30 la Maratona Alfieriana, organizzata dalla Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, che animerà il Palazzo Alfieri con una 24 ore itinerante dedicata al poeta, impreziosita da letture, momenti musicali e degustazioni di eccellenze dell’enogastronomia locale (ingresso libero).
Inserita nel festival AstiTeatro 40, ha la direzione artistica di Marco Viecca e Daniela Placci, con la consulenza scientifica di Carla Forno, direttrice del Centro di Studi Alfieriani. Diversi gli attori coinvolti: Chiara Buratti, Diego Coscia, Cristina Leone, Raimondo Livolsi, Mario Nosengo, Susanna Nuti, Rossana Peraccio, Daniela Placci, Alessia Pratolongo, Valentina Veratrini e Marco Viecca.

Il commento di Viecca

«Sarà un festival nel festival – ha spiegato Marco Viecca in occasione della presentazione – in quanto non si tratta di una maratona letteraria tradizionale. Non prevede soltanto letture, ma eventi di vario tipo, dalle tavole rotonde agli spettacoli dal vivo, con personaggi di spicco e tanti artisti coinvolti, anche giovani, in quanto la missione della Fondazione Accomazzo è proprio quella di avviare al lavoro nel mondo del teatro i giovani e consolidarli a livello professionale».
Viecca ha parlato anche delle ragioni che hanno portato ad inserire un ritratto particolare del trageda sulla locandina scelta per pubblicizzare l’evento: «Alfieri – indica – era molto vanitoso dei suoi capelli rossi, per cui il suo ritratto sulla locandina (il poeta con capelli dritti sulla testa come un’esplosione di idee) è in stile punk e pop art, in modo da pubblicizzarlo come icona pop e incuriosire anche chi non lo conosce».

Il programma

Ecco il programma. Domani (sabato) alle 15.30 apertura della manifestazione con offerta di vini in degustazione organizzata da Spazio Kor e Diavolo Rosso e accompagnamento della banda di Asti che eseguirà l’Inno di Alfieri. Alle 16.30 letture tratte dalla “Vita” di Vittorio Alfieri con Mario Nosengo e Alessia Pratolongo. Alle 18 degustazione di vini organizzata da Spazio Kor e Diavolo Rosso (3 euro a calice). Alle 18. 45 spazio al pensiero politico di Alfieri, con letture e interventi del Maestro Piero Nuti, accompagnato da Alessia Pratolongo. Alle 20 torna la degustazione di vini, e alle 20.30, “La Satira – Condanna e gioco per smascherare ipocrisie e vizi del potere” tra letture e intervento del sociologo don Luigi Berzano. Alle 21.30 conferenza su Alfieri e la musica con il Maestro Giorgio Tabacco. Alle 22.30 si parlerà degli amori di Alfieri con Raimondo Livolsi e Cristina Leone; alle 23,45 degustazioni di amaro Ciocca; alle 00.15 lo spettacolo Antigone, nella regia di Marco Viecca, recitato dal vivo in modo completamente nuovo, adottando uno stile cinematografico. All’1.45 lettura delle Lettere del grande trageda con il pubblico protagonista; alle 3.45 il video prodotto dalla Fondazione “Centro di Studi Alfieriani”, a cura di Carla Forno, inerente la ristrutturazione di Palazzo Alfieri; alle 4.45 proiezione del video teatrale del debutto dello spettacolo Ottavia e Nerone al Teatro Alfieri lo scorso gennaio.
Alle 6.30 colazione con cioccolata e crostini; alle 7.30 letture tratte da “Le rime” con Cristina Leone e Susanna Nuti. Alle 9 una seconda colazione e alle 9.30 lettura della tragedia Ottavia di Vittorio Alfieri. Alle 11 il talk show che si interrogherà sulla sorte di Alfieri e il suo legame con la città. Alle 12.30 un viaggio lungo la vita di Alfieri attraverso le pagine del libro di Carla Forno dedicato alle Case di poeti e musicisti, con Valentina Veratrini e Paolo Penna alla chitarra.
Alle 13.30 pausa e, alle 14, tavola rotonda sul tema “Vittorio Alfieri: un’ipotesi psicodinamica sulla personalità tratta dalla vita e le opere”. Parteciperanno il docente universitario Mario Fulcheri, la psicologa della Società Psicoanalitica Italiana Maria Annalisa Balbo e Carla Forno. Condurrà l’incontro la psichiatra Rossana Accomazzo. Alle 16.30, brindisi e saluti finali.
Un evento collaterale legato alla Maratona Alfieriana sarà il Laboratorio di benessere. Da oggi (venerdì) a domenica 1° luglio, sempre a Palazzo Alfieri, il grande trageda astigiano sarà la figura d’ispirazione per un percorso volto a chi desidera riscoprirsi e star bene con sé e gli altri, tenuto dall’attrice Marta Di Giulio. Info su programma e costi: 349/0849406.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente