La Nuova Provincia > Eventi weekend > Asti Film Festival, tempo di premi e di progetti futuri
Eventi weekend Asti -

Asti Film Festival, tempo di premi e di progetti futuri

Diretto da Riccardo Costa, si avvale della consulenza artistica di Roberta Bellesini Faletti, presidente della Biblioteca Astense Giorgio Faletti, e del critico cinematografico Filippo Mazzarella

Gran finale per l’Asti Film Festival, cominciato lo scorso 21 novembre, tra premiazioni e presentazione dei progetti produttivi legati al cinema per quanto riguarda Asti. Incontro durante cui si parlerà anche di un inedito soggetto per cortometraggio scritto anni fa da Giorgio Faletti.

Giunto alla settima edizione, è un appuntamento con il cinema di qualità organizzato dal Circolo Cinematografico Sciarada in collaborazione con il Circolo cinematografico Vertigo e numerosi partner e sponsor.

Diretto da Riccardo Costa, si avvale della consulenza artistica di Roberta Bellesini Faletti, presidente della Biblioteca Astense Giorgio Faletti, e del critico cinematografico Filippo Mazzarella.

L’evento è composto da tre sezioni in concorso: “Asti Doc” (documentari), “Asti short” (cortometraggi) e “La prima cosa bella” (opere prime italiane di lungometraggio); inoltre è impreziosito da incontri collateriali ed eventi speciali.

Per quanto riguarda la selezione, oltre alla giuria critica per le sezioni in concorso, sono state organizzate anche tre particolari giurie composte da pubblico in sala, studenti e, da quest‘anno, anche da detenuti della Casa circondariale di Quarto. Da sottolineare, poi, che tra i progetti più importanti del festival c’è quello di costituire un percorso didattico pre e post diploma finalizzato alla formazione di maestranze funzionali del cinema (non attoriali) in modo da costituire uno stabile del cinema che incentivi gli investimenti delle produzioni artistiche nazionali sul territorio.

Ecco il programma per quanto riguarda gli ultimi due giorni. Terminata la proiezione della categoria “La prima cosa bella”, per quanto riguarda la sezione Asti Doc si terrà l’ultima proiezione dal titolo “Non voltarti indietro” di Francesco Del Grosso (domani, sabato, alle 9.30 in sede da definire; per info: www.astifilmfestival.it).

Numerosi anche gli eventi speciali che hanno caratterizzato questi ultimi giorni. I quali continueranno oggi (venerdì) alle 18.30 nel Ridotto del Teatro Alfieri, quando Aldo Lado presenterà “I film che non vedrete mai”. Sempre stasera, alle 19.30, si terrà invece l’incontro “Asti e il cinema” con Roberta Bellesini Faletti, Dario Piana, Andrea Bosca, Riccardo Costa, durante cui saranno presentati i progetti produttivi del prossimo anno. Seguirà la presentazione de “La ricetta della mamma”, soggetto inedito per cortometraggio scritto da Giorgio Faletti anni fa che Roberta Bellesini, vedova dell’artista astigiano, vorrebbe realizzare. E ancora, domani (sabato) alle 18.30 nella Sala Pastrone, Andrea Bosca, Giorgia Cardaci e Anna Foglietta presenteranno la raccolta fondi #everychildismychild”; a seguire la premiazione di Asti Film Festival. Infine, alle 21.15 al Teatro Alfieri, la proiezione del film “Oltre la nebbia” di Beppe Varlotta (anteprima esclusiva) cui seguirà la consegna del premio “Asti è cultura 2017” all’attore e regista teatrale Pippo Delbono e all’attrice Corinne Clery, madrina di Asti Film Festival.

Elisa Ferrando

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente