La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Dai cortei medioevali alle marionette, tutte le iniziative della Douja del Palio
Cultura e spettacoli, Tempo libero Asti -

Dai cortei medioevali alle marionette, tutte le iniziative della Douja del Palio

Ricco il programma delle manifestazioni che animeranno il centro di Asti sabato e domenica

La Douja del Palio

Ricco il programma della Douja del Palio, la serie di eventi, inseriti nel programma della Douja d’Or (che chiuderà i battenti domenica 16 settembre), organizzati dalla Camera di Commercio (con la regia della componente di Giunta Samantha Panza) in collaborazione con numerosi Enti, associazioni e Comitati Palio per animare il fine settimana lasciato libero dal Palio, anticipato al 2 settembre.

Le iniziative di sabato

Sabato 15 settembre, dalle 18 a Palazzo Mazzola, apertura straordinaria serale del Museo del Palio con visita guidata alla mostra “Imago Sancti. San Secondo Custode di Asti e del suo Palio”, in collaborazione con il Comune di Asti. Dalle 18 il tour in costume, in collaborazione con il Centro studi V.V., tra i palazzi storici su corso Alfieri. Mentre, dalle 19.30 in piazza Medici, presso la Camera di Commercio, saranno mostrati quadri viventi in costume storico con le antiche tradizioni della Corporazione degli Osti e del Tavernieri, in collaborazione con il Comitato Palio Rione San Silvestro. A seguire, alle 20.30, il corteo medioevale “Il Palio di Asti dal 1967 al 2017” per le vie del centro, in collaborazione con il Collegio dei Rettori, i Comitati del Palio e l’A.S.T.A.
Alle 21.15, in piazza Cattedrale, l’anteprima degli eno-scacchi viventi in costume medioevale, in collaborazione con i Campioni nazionali del Circolo scacchistico astigiano sempre uniti “Astiscacchi”.
Infine, alle 22.15 in piazza Cattedrale, bandiere, musica, fuochi e voci narranti si mescoleranno per rievocare la creazione dell’Universo, in collaborazione con Compagnia del G.A.M.S, F.I.G.S, Gruppo A.S.T.A e Confartigianato.
La giornata di sabato terminerà alle 23.30, quando partirà da piazza Cattedrale un corteo medioevale che arriverà in piazza Medici percorrendo piazza Cairoli, corso Alfieri, piazza San Secondo, via Cesare Battisti.

Il programma di domenica

Il giorno successivo, domenica 16 settembre, si comincerà dalle 15 a Palazzo Mazzola, quando si rinnoverà l’apertura del Museo del Palio. Quindi, dalle 15.30 in piazza Cattedrale, si terrà uno spettacolo di danze medioevali popolari in omaggio al Palio di Asti, anteprima della manifestazione “Arti e mercanti” del 23 settembre, a cura della scuola di danza “In punta di piedi”, della CNA e di Salvatore Stella, speaker di VideoServizi, web tv del territorio.
Si continuerà alle 16, in piazza Cattedrale, con lo spettacolo storico per bambini a cura del maestro marionettista Vincenzo Tartaglino, in collaborazione con Confartigianato. E mentre presso la Camera di Commercio, in piazza Medici, torneranno dalle 16 i quadri viventi in costume storico con le antiche tradizioni della Corporazione degli Osti e del Tavernieri, seguiti dal corteo medioevale alle 16.30, la piazza del Duomo darà spazio ai bambini. Qui, alle 16.30, si terrà un momento di animazione teatrale a cura degli alunni della classe V A della primaria Galileo Ferraris, selezionata nell’ambito del festival Asti Teatro 2018.
Quindi, alle 17.30, la partita ad eno-scacchi viventi in costume medioevale, con animazioni, duelli e giochi di bandiera in collaborazione con Collegio dei Rettori, Comitato Palio Cattedrale, A.S.T.A, compagnia militare Ordine del Porcospino. A seguire, alle 19, spettacolo di danze popolari in omaggio al vino, alle Sagre e alle tradizioni monferrine, a cura di: scuola di danza “In punta di piedi”, gruppi storici, associazioni di volontariato, Pro loco. La giornata terminerà alle 19.30 con il brindisi finale.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente