La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Domenica la sfida ad eno-scacchi viventi
Cultura e spettacoli, Tempo libero Asti -

Domenica la sfida ad eno-scacchi viventi

In piazza Cattedrale andrà in scena l'evento inserito nel programma della Douja del Palio

Douja del Palio

Oltre 200 personaggi in costume medioevale animeranno le vie del centro città in occasione della Douja del Palio. Ovvero, il ricco cartellone di eventi che animerà il fine settimana – il secondo di apertura della Douja d’Or – fino all’anno scorso “dominato” dal Palio.
Sfilate, animazioni, spettacoli, sbandierate, teatro dei ragazzi faranno da cornice ad una “due giorni” – organizzata dalla Camera di Commercio in collaborazione con numerosi Enti, associazioni e Comitati Palio – che unirà Medioevo, vino, Palio, eccellenze del territorio e un gioco: gli scacchi.

Gli eno-scacchi

Domenica 16 settembre, dalle 17.30 in piazza Cattedrale (con anteprima sabato alle 21.15 nello stesso luogo), si terrà infatti una sfida ad eno-scacchi viventi. Su una grande scacchiera si muoveranno i “pezzi” delle due squadre che si sfideranno: i vini bianchi e rossi piemontesi doc e docg.
La squadra dei bianchi vedrà schierati Re Moscato d’Asti e la Regina Alta Langa con l’Asti Spumante dolce e secco nella posizione delle Torri. I rossi avranno la coppia regale classica – Barolo e Barbera d’Asti – affiancati dal Grignolino Alfiere e dal Nizza che si muoverà sulla scacchiera da Torre come il Barbaresco.
Ma chi saranno gli interpreti? I pedoni saranno rappresentati da bimbi dai 4 ai 10 anni appassionati di Palio, teatro e scacchi. Re e Regina neri saranno interpretati dagli attori Gianni Gallo e Paola Recchiuto; Re e Regina Bianchi da Beppe Barla e Cristina Cavaleri. Insieme a loro Alfieri, Torri e Cavalli, interpretati da persone che indosseranno gli sfarzosi costumi medioevali del Palio.
«Accogliendo un invito dell’Amministrazione Comunale – spiega Samantha Panza, componente della Giunta della Camera di Commercio incaricata di seguire le iniziative della Douja del Palio – abbiamo deciso di riproporre un evento già presentato ai tempi della presidenza di Mario Sacco. Evento che era stato molto gradito dal pubblico e dagli estimatori degli scacchi e del vino d’eccellenza».
Molti gli esperti che verranno coinvolti in occasione della Douja del Palio. Tra questi Sergio Miravalle, giornalista e primo regista degli Eno-scacchi nel 2004; Marco Venturino, presidente dell’ordine degli Avvocati e di Astiscacchi, unico maestro di scacchi astigiano e pluricampione nazionale ed internazionale di questo gioco; Gianluigi Porro, dirigente del Comune; Vincenzo Tartaglino, ultimo marionettista; Fabio Fassio, regista teatrale; Beppe Barolo, presidente Figs (Federazione italiana giochi storici); Svetlana Petuokhova, insegnante di danza storica e tradizionale; Maria Teresa Perosino, regista storica.

La taverna con arredi del Trecento

Da segnalare, poi, che nell’ambito della Douja del Palio, di fronte alla sede della Camera di Commercio in piazza Medici, ne verrà allestita, domani (sabato) e domenica, una taverna con arredi del Trecento dove allegri vignaioli ed osti del Rione San Silvestro narreranno storie ed aneddoti sul vino ai tempi dei Visconti.

Le parole del presidente Renato Goria

A sottolineare la novità del cartellone di eventi il presidente della Camera di Commercio Renato Goria. «La Douja del Palio – afferma – è un esperimento, per cui dovremo vedere come sarà accolto dal pubblico, consapevoli che il suo successo dipenderà da diversi fattori, tra cui il meteo. Noi ce l’abbiamo messa tutta per offrire alla città una serie di iniziative, anche legate al Palio che è stato anticipato al 2 settembre (per le quali ringrazio Samantha Panza per l’impegno dimostrato). Detto ciò, se l’esperimento avrà successo, si potrebbe pensare ad ampliare il Settembre astigiano, colmando il “vuoto” attualmente esistente tra la chiusura della Douja d’Or e la manifestazione Arti e Mercanti».

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente