La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Entra nel vivo il festival teatrale ispirato alla vita di San Giovanni Bosco
Cultura e spettacoli, Tempo libero Villafranca - Villanova -

Entra nel vivo il festival teatrale ispirato alla vita di San Giovanni Bosco

Dallo swing delle Blue Dolls al concorso per giovani attori, ecco il cartellone degli eventi a Cortazzone e Castelnuovo Don Bosco

Il festival

E’ entrato nel vivo da ieri (giovedì), il festival teatrale “Basta che siate giovani perché io vi ami assai”.
Organizzato dal Comune di Castelnuovo Don Bosco, in collaborazione con la Fondazione Gabriele Accomazzo per il teatro, è cominciato il 13 agosto tra Cantarana, Castelnuovo Don Bosco e Cortazzone. Come si evince dal titolo, è una rassegna ispirata alla vita di San Giovanni Bosco dal punto di vista dello spettacolo dal vivo e della tematica della gioia e della rinascita che accomuna tutti gli appuntamenti in calendario.

Lo show delle Blue Dolls

Ecco gli eventi del fine settimana. Stasera (venerdì 24 agosto) alle 21 alla Cascina San Rocco di Cortazzone si terrà lo show delle Blue Dolls con le cantanti Daniela Placci, Flavia Barbacetto e Angelica Dettori, accompagnate dal pianista Paolo Volante e dal chitarrista Marco Parodi. Le Blue Dolls rappresentano il gruppo vocale più importante della scena swing italiana e sono state in tour con Renzo Arbore, hanno partecipato al Festival di San Remo e hanno calcato i palcoscenici più prestigiosi, uno per tutti il Blue Note di Milano. Lo spettacolo è ricco di gag e canzoni del ventennio e del dopoguerra, brani immortali che hanno caratterizzato la società dell’epoca.

Gli eventi di sabato

Sabato 25 agosto alle 16 alla Chiesa di San Bartolomeo di Castelnuovo Don Bosco, spazio alla sesta edizione del concorso per giovani attori “Gabriele Accomazzo”. L’evento, ospitato dal festival e parte del progetto “Fortissimamente Alfieri 2018”, è dedicato al giovane attore Gabriele Accomazzo, scomparso prematuramente. Dieci attori provenienti da tutta Italia si esibiranno di fronte al pubblico con brani tratti da tragedie alfieriane. I candidati verranno giudicati dal pubblico e da una commissione di esperti provenienti dal mondo del teatro, della formazione e del giornalismo. I migliori tre riceveranno una borsa di studio offerta dai genitori di Gabriele.
Alle 21 il festival si sposterà al centro socio culturale Ala, sempre a Castelnuovo Don Bosco, per lo spettacolo “Il Grigio” di Giorgio Gaber. Protagonista Salvatore Della Villa che, con una prova d’attore, riporterà in scena uno degli spettacoli più “musicali” (senza che la musica sia prevista) e applauditi di Gaber.

Il programma di domenica

Chiuderà la rassegna domenica 26 agosto, alle 16 alla casa di riposo San Giuseppe di Castelnuovo Don Bosco, “Sotto il Campanile”, di e con Mario Nosengo, su testi di Achille Campanile, in prima assoluta.
Forse uno dei più grandi umoristi del Novecento, Campanile è protagonista di un teatro umoristico dell’assurdo caratterizzato da battute folgoranti. Nosengo leggerà e reciterà brani tratti da “Manuale di conversazione” e “Gli asparagi e l’immortalità dell’anima”, accompagnato dalla musica dal vivo di Happy Ruggiero.
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito.
Da ricordare che il festival è realizzato con il Consiglio regionale del Piemonte, il contributo delle Fondazioni CRT e CrAsti, la collaborazione di vari Enti e associazioni e il supporto di vari sponsor.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente