La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Le meraviglie dell’universo a teatro
Cultura e spettacoli, Eventi weekend Asti -

Le meraviglie dell’universo a teatro

Domenica 4 marzo torna la rassegna rivolta alle famiglie con uno spettacolo dedicato all'astrofisica Margherita Hack

Lo spettacolo

Sarà un omaggio all’astrofisica Margherita Hack lo spettacolo “Siamo fatti di stelle”, in programma domenica 4 marzo al Teatro Alfieri di Asti.
Inserito nella rassegna “Domeniche a Teatro”, rivolta a famiglie e bambini, lo spettacolo del Teatro degli Acerbi sarà rappresentato per la prima volta ad Asti dopo diverse repliche nazionali.

In scena Patrizia Camatel e Giulia Masoero; testo di Roberta Arias e Patrizia Camatel; canzoni e musiche di Antonio Catalano e Matteo Ravizza. E’ quindi un omaggio ideato, scritto e interpretato da donne per una grande donna del panorama culturale internazionale: Margherita Hack (1922 – 2013).

La storia

Lo spettacolo parla di una professoressa di astronomia che ha, tra i suoi allievi, una giovane ed eccentrica studentessa, Celeste, appassionata dei misteri del cosmo. I dialoghi tra le due protagoniste, ora dal tono spiritoso ora scientifico o poetico, introducono il pubblico alla scoperta delle meraviglie dell’universo. Al discorso più propriamente astronomico, che viene affrontato con il rigore dovuto alla disciplina, si affianca anche un percorso di domande, poste dall’allieva alla studiosa, in merito a tante curiosità astronomiche. E poi si daranno risposte ad altri quesiti: chi è davvero Celeste? L’incontro con la professoressa si è svolto per caso?

La rassegna

La rassegna è organizzata dal Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte grazie al sostegno del Comune di Asti, della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Cr Asti, con la collaborazione del Teatro degli Acerbi.
Biglietti: 5,50 euro; ridotto 3 euro (riservato ai tesserati Biblioteca Astense Faletti); ingresso omaggio per i bambini al di sotto dei tre anni

e. f.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente