La Nuova Provincia > Tempo libero > Omaggio al tartufo con il menù “stellato” di Bassi
Tempo libero Asti -

Omaggio al tartufo con il menù “stellato” di Bassi

Lo si troverà nelle serate di venerdì e sabato ai fornelli del ristorante CambioCavallo di via Testa, per due cene di altissimo livello al sapor del tartufo

Se non potete andare fino a Verona al ristorante ConFusion dello chef stellato Italo Bassi, allora sarà lui a venire a cucinare per voi ad Asti. Lo si troverà nelle serate di venerdì e sabato ai fornelli del ristorante CambioCavallo di via Testa, per due cene di altissimo livello al sapor del tartufo.
Il perchè di una scelta così prestigiosa è spiegato da Fabrizio Della Rovere, direttore del ristorante.
«L’idea è nata prendendo spunto da quanto sta facendo Alba con la sua fiera del Tartufo, costellata di “stelle” degli chef più noti al mondo. Così abbiamo pensato ad un evento di alto profilo dimostrando che anche Asti, se vuole, può “alzare l’asticella” della sua enogastronomia».

Tutti i piatti che saranno serviti saranno preparati secondo ricette di Italo Bassi, che in cucina sarà aiutato dalla brigata del Cambiocavallo guidata dallo chef Pier Mario Monzeglio.
Si comincia con un baccalà mantecato insieme a polenta morbida e caviale di tartufo servito con un Langhe Bianco doc 2016. Per passare all’uovo impanato e fritto con broccoli e tartufo bianco accompagnato da Barbera d’Alba 2015 e risotto con zucca, fonduta di Castelmagno e tartufo bianco da gustare con barolo Terlo 2012. Per secondo il piccione grigliato, marinato all’olio con purea di castagne, topinambur, rosmarino e tartufo bianco servito con Barolo Cannubi 2011 riserva e per finire panna cotta alla vaniglia e zafferano con tartufo bianco e cocktail Confusion. La presenza di vini di Langa è giustificata dalla partnership, in questo evento, con la cantina “L’astemia pentita” di Barolo.

«Noi abbiamo una venerazione per la Barbera d’Asti che serviamo tutto l’anno – sottolinea Della Rovere – ma per una sera abbiamo voluto offrire qualcosa di diverso, nel bicchiere».
Ad entrambe le cene di venerdì e di sabato, sarà presente anche il professor Giorgio Calabrese, dietologo che interverrà ad ogni portata per dare informazioni di tipo nutrizionale.
Il costo è di 150 euro a persona e la prenotazione è obbligatoria al numero 0141/351094.

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente