La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Una “passeggiata” nella Asti del passato
Cultura e spettacoli, Eventi weekend Asti -

Una “passeggiata” nella Asti del passato

Sabato 5 maggio inaugura la mostra dedicata alle opere del pittore Renzo De Alexandris in occasione del decennale della scomparsa

Renzo De Alexandris

Si intitola “I dipinti di Renzo De Alexandris (Asti, 1914 – 2008). Passeggiate astigiane tra arte e tradizione” la mostra che sarà inaugurata sabato 5 maggio alle 17.30 presso la sede della Fondazione Eugenio Guglielminetti (corso Alfieri 375, Asti). E’ un omaggio al pittore astigiano, promosso dalla Fondazione Eugenio Guglielminetti e dagli eredi, in occasione del decennale della scomparsa.

Il pittore

Cultore delle tradizioni cittadine e dinamico pittore della Promotrice Belle Arti, De Alexandris dedicò paziente osservazione alle memorie storiche, ai monumenti, agli edifici architettonici, ai personaggi e alle ricorrenze pubbliche locali. «Dal Secondo Dopoguerra agli anni Duemila – spiega Marida Faussone, presidente della Fondazione – De Alexandris compì nel proprio studio una minuziosa cronaca astigiana dipinta, ricca di particolari e di ricordi, ormai cancellati dal tempo».
«Nell’intento di ripercorrere con la memoria angoli e quartieri cittadini profondamente mutati – continua – come Fondazione abbiamo concepito (insieme alla figlia Rita, con il puntuale obiettivo fotografico di Armando Brignolo e il commento storico/artistico di Laura Borgo) un itinerario di edifici dimenticati, botteghe storiche e profondi mutamenti urbanistici».

Le opere

Le “passeggiate astigiane” condurranno il visitatore, per esempio, a scoprire il “tranvai” in piazza San Pietro, ora denominata Primo maggio; il celebre ”orologin” ammantato di neve; l’allegria degli scolaretti a Valmanera; “La vecchia ferriera Ercole” e la “Chiesetta” del Fortino. E ancora,“I portici vegg di San Secondo”, tra il “Vecchio Mercato Coperto” e la Piazza delle Erbe.
L’esposizione sarà visitabile fino al 3 giugno con il seguente orario: venerdì, sabato e domenica dalle 16.30 alle 18.30. Ingresso libero. Da ricordare che è prevista una visita guidata venerdì 11 maggio alle 17 a cura dell’architetto Laura Borgo.
Per informazioni: fond.eugenioguglielminetti@gmail.com.

e. f.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente