La Nuova Provincia > Tempo libero > Weekend tra presepi in mostra e animazione con Babbo Natale
Tempo libero Asti -

Weekend tra presepi in mostra e animazione con Babbo Natale

Ad Asti musica e iniziative a Palazzo Ottolenghi, in provincia al via la terza edizione di "Oro incenso mirra"

In città la Casa di Babbo Natale

Con la festa dell’Immacolata entrano nel vivo le iniziative di festa legate al Natale.
Per quanto riguarda la città di Asti, l’Amministrazione comunale ha presentato, nei giorni scorsi, il cartellone di iniziative “Il Natale nel cuore della città”. Oltre alla pista di pattinaggio su ghiaccio in piazza Statuto, che sarà disponibile fino al 6 gennaio, questo fine settimana – nello specifico domani (sabato) e domenicaPalazzo Ottolenghi, in corso Alfieri 350, ospiterà la “Casa di Babbo Natale e la magia delle feste”. Il Palazzo si trasformerà appunto nella casa di Babbo Natale, un luogo dove i bambini potranno spedire le letterine, scattare foto, assistere a spettacoli organizzati da Josephine Ciufalo. La casa, che sarà inaugurata domani (sabato) alle 16.30 con il concerto natalizio del coro Bimbisvegli, resterà aperta, per quanto riguarda questo fine settimana, anche domenica dalle 10 alle 19.30 e dalle 15 alle 20. All’interno di Palazzo Ottolenghi si svolgeranno anche i mercatini di Babbo Natale a cura del Collegio dei Rettori; in programma anche un’esibizione di piccoli sbandieratori, la possibilità di fare un giro sui pony, la distribuzione di cioccolata calda e i giochi medioevali a cura del Borgo Don Bosco.
Sempre sabato e domenica piazza San Secondo, e in generale le vie del centro storico, saranno animate dal passaggio di Babbo Natale in Vespa. Infine, lunedì 10 dicembre, dalle 20 alla scuola di cucina Gourmet di via Ranco, si terrà l’incontro dedicato a “I dolci di Natale”.

In provincia “Oro incenso mirra – Presepi nel Monferrato

In provincia – oltre a numerosi eventi natalizi che riguardano numerosi paesi, da San Marzano Oliveto a Baldichieri – al via la terza edizione di “Oro incenso mirra – Presepi nel Monferrato”, un percorso ideale che unisce nove comuni astigiani e i presepi realizzati, visitabili da domani (sabato) al 6 gennaio.
Ad Albugnano, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 17, all’Abbazia di Santa Maria di Vezzolano torna il grande presepe artistico curato dalla restauratrice Anna Rosa Nicola, apprezzato lo scorso anno da 7mila visitatori per l’originalità e l’accuratezza dei dettagli. Sempre ad Albugnano 12 vignaioli dell’Associazione Albugnano 549 allestiranno nella scuola elementare del paese il Presepe degli artisti: un’eclettica composizione di figure in legno a grandezza naturale dipinte dagli artisti piemontesi. Questo weekend saranno a disposizione dei visitatori delle navette in partenza dall’Abbazia di Vezzolano per raggiungere la scuola, visitare le cantine e degustare l’Alto Nebbiolo del Monferrato Albugnano doc e gli altri vini del territorio.
Ad Aramengo, fino al 20 gennaio dalle 15 alle 18, in piazza del Peso, un presepe creato dai bambini del paese e, nei sotterranei del Palazzo Municipale, un altro presepe di Anna Rosa Nicola. A Camerano Casasco, nei giorni festivi e prefestivi dalle 15 alle 17,30, sotto i voltoni in tufo delle cantine del castello, il presepe meccanico degli antichi mestieri costruito dallo scultore Gennaro Cosentino. A Castagnole Monferrato, nei giorni festivi dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17, nelle cantine della settecentesca Tenuta La Mercantile sarà visitabile una mostra di presepi tra cui il Presepe del Vino di Stefano Parodi e Marco e Piera Roggero ispirato alla vendemmia e alla commedia dialettale “Gelindo ritorna”, il presepe realizzato dagli ospiti della casa di riposo in cui è protagonista il paese di Castagnole e il presepe ambientato tra gli antichi romani di Roberto Grillo.
A Cocconato più di cento presepi saranno esposti negli angoli caratteristici e nelle vetrine dei negozi, il salone comunale ospiterà la mostra “Presepi d’Artista” (festivi e prefestivi dalle 14.30 alle 18), mentre la scalinata della chiesa di Santa Maria della Consolazione è lo scenario del presepe animato a grandezza naturale realizzato da artisti cocconatesi. A Grana, sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 14,30 alle 18, è visitabile il presepe di San Francesco allestito da Nino di Muzio nel locale sottostante la chiesa in piazza Maria Ausiliatrice. A Monale camminando dal Municipio alla Chiesa si incontrano il presepe in compensato che ritrae i monalesi di Remo Marangon, il presepe in terracotta realizzato dagli abitanti i del paese sotto la guida del ceramista Fabrizio Russo e il presepe intagliato nel legno da Martino Canavese. Nel salone polivalente dalle 10 alle 12 fino al 20 gennaio in mostra oltre 100 presepi realizzati dai monalesi. A Montegrosso, tutti i giorni dalle 9 alle 18, è visitabile il presepe meccanico nella parrocchiale di Santo Stefano. A Schierano, frazione di Passerano Marmorito, passeggiando tra le vie si possono ammirare oltre 200 presepi creati dagli abitanti e allestiti davanti alle chiese, alle porte delle case, sulle finestre e nei vicoli con un affascinante illuminazione notturna.

info@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente