La Nuova Provincia > Palio > Corse a Fucecchio: Carìa e Zedde lasciano nuovamente il segno
Palio Asti -

Corse a Fucecchio: Carìa e Zedde lasciano nuovamente il segno

Gingillo e Tremendo avevano occupato i primi due posti ad Asti nel 2017

“Tremendo” e “Gingillo”, ancora loro

Ancora Francesco Carìa e Giuseppe Zedde sugli scudi. Nella riunione svoltasi a Fucecchio il giorno di Pasquetta i fantini di San Martino San Rocco (Carìa) e San Lazzaro (Zedde) hanno fatto appieno il loro dovere, conquistando due vittorie ed un secondo posto a testa. Degli 89 cavalli iscritti (mezzosangue) ben 87 hanno risposto presente all’appuntamento svoltosi nella “Buca”.
Ben tredici le corse in programma: a calamitare l’attenzione oltre a “Gingillo” e a “Tremendo” sono stati Andrea Mari (San Secondo), con una vittoria e un terzo posto; Carlo Sanna (San Pietro), una vittoria; Alessio Migheli (Viatosto), una vittoria; Antonio Siri (San Damiano), una vittoria; Valter Pusceddu (Torretta), un secondo e due terzi posti; Federico Arri (Moncalvo), un secondo posto; Luigi Bruschelli (Santa Maria Nuova), un secondo posto; Dino Pes (Cattedrale) e Simone Mereu (Santa Caterina), un terzo posto a testa.

Bel colpo di Alessio Migheli

I risultati delle tredici corse
Prima batteria, dallo steccato: cavallo Villana, fantino Simone Mereu; Viki Fortuna, Alessio Migheli; Unidos, Sebastiano Sini; Un sogno, Andrea Mari; Sorighittu, Riccardo Sulis; Socrates de Bonorva, Adrian Topalli. Rincorsa: Trilussa, Alessio Bincoletto.
Vittoria di Alessio Migheli su Viky Fortuna, al secondo posto Riccardo Sulis su Sorighittu e terzo Adrian Topalli su Socrates de Bonorva.
Seconda batteria, dallo steccato: Opinione di Gallura, Andrea Mari; Vitruvio da Clodia, Michel Putzu; Solu Tue Due, Francesco Carìa; Tavel Pontadour, Adrian Topalli; Tidoc, Simone Mereu; Resta, Giuseppe Zedde. Rincorsa: Parledi, Federico Giobbe.
Vinceva Francesco Carìa su Solu Tue Due, davanti a Giuseppe Zedde su Resta e ad Andrea Mari su Opinione di Gallura.
Terza batteria, dallo steccato: Tanti Auguri, Sebastiano Sini; Rhapsody, Adrian Topalli; Suelzu de Mores, Simone Mereu; Uriel Ruspina, Alessio Migheli; Raol, Andrea Mari; Montigu, Claudio Bandini. Rincorsa: Sergigno, Simone Fenu.
A vincere era Andrea Mari su Raol. Piazza d’onore per Simone Fenu su Sergigno e terzo posto per Adrian Topalli su Rhapsody.
Quarta batteria, dallo steccato: Tremendo da Clodia, Alessio Bincoletto; Rombo de Sedini, Giuseppe Zedde; La Gioconda, Simone Mereu; Buriana da Clodia, Michel Putzu; Rodrigo Baio, Francesco Carìa. Rincorsa: Tiago Baio, Sebastiano Sini.
Successo di Sebastiano Sini su Tiago Baio, davanti a Francesco Carìa su Rodrigo Baio e a Simone Mereu su La Gioconda.

A segno anche Carlo Sanna e Antonio Siri

Quinta batteria, dallo steccato: Savage, Sebastiano Murtas; Rosenberg, Valter Pusceddu; La Via da Clodia, Dino Pes; Rumbero, Gavino Sanna; Su Conte, Jacopo Pacini; Urcla (Antonio Mula). Rincorsa: Sarbana, Antonio Siri.
Primo posto per Gavino Sanna su Rumbero, piazza d’onore per Valter Pusceddu su Rosenberg e al terzo posto Dino Pes su La Via da Clodia.
Sesta batteria, dallo steccato: Quintana Roo, Andrea Coghe; Uber Alles, Dino Pes; Ungaros, Sebastiano Murtas; Smeraldo Nulese, Enrico Bruschelli; Portorose, Federico Arri; Serafinu, Giuseppe Zedde. Rincorsa: Quan King, Carlo Sanna.
Il successo andava a Giuseppe Zedde su Serafinu. Dietro di lui, secondo, Federico Arri su Portorose. Terzo Sebastiano Murtas su Ungaros.
Settima batteria, dallo steccato: Matato, Andrea Coghe; Uired, Carlo Sanna; Tadaumpa, Andrea Mari; S’Othieresu, Enrico Bruschelli; Shamera, Valter Pusceddu; Reo Confesso, Elias Mannucci.
Rincorsa: San Vittore, Adrian Topalli.
Vittoria di Carlo Sanna su Uired, davanti ad Elias Mannucci su Reo Confesso e a Valter Pusceddu su Shamera.
Ottava batteria, dallo steccato: Uga, Antonio Mula; Uron, Giuseppe Zedde; Ucaly, Rocco Betti; Viemmidietro, Alessio Giannetti; Teresina Baia, Luca Paddeu; Vento di Tempio, Paolo Arru. Rincorsa: Vagante, Alessandro Congiu.
Ad imporsi era Giuseppe Zedde su Uron; piazza d’onore per Antonio Mula su Uga e al terzo posto Paolo Arru su Vento di Tempio.
Nona batteria, dallo steccato: Rocco Ro, Jonatan Bartoletti; Tale e Quale, Giosuè Carboni; Sogni, Antonio Siri; Remo Secondo, Giuseppe Zedde; Bomb Sider, Simone Fenu; Tattaliu, Alessio Migheli. Rincorsa: Sempre in Piedi, Enrico Bruschelli.
A vincere era Antonio Siri su Sogni, che precedeva Jonatan Bartoletti su Rocco Ro ed Enrico Bruschelli su Sempre in Piedi.

Topalli e Guglielmi si spartiscono una vittoria

Decima batteria, dallo steccato: Audace da Clodia, Valter Pusceddu; Quarzo Blu, Marco Bitti; Tintoretto, Simone Fenu; Uolcher, Gavino Sanna; Uccel di Bosco, Sebastiano Murtas. Rincorsa: Rio Manigos, Giosuè Carboni.
Vittoria di Marco Bitti su Quarzo Blu, secondo posto per Sebastiano Murtas su Uccel di Bosco e terzo su Audace da Clodia.
Undicesima batteria, dallo steccato: Scandaloso, Gavino Sanna; Un Fuoriclasse, Federico Guglielmi; Red Riu, Adrian Topalli; Tacito de Ozieri, Simone Fenu; Ulderigo, Alessio Giannetti; Tagadà, Luca Paddeu. Rincorsa: Ultrasonic, Andrea Sanna.
Primi (appaiati) sul palo erano Adrian Topalli su Red Riu e Federico Guglielmi su Un fuoriclasse. Alle loro spalle Andrea Coghe su Tacito de Ozieri.
Dodicesima batteria, dallo steccato: Contestetou, Federico Guglielmi; Unico de Aighenta, Mattia Chiavassa; Assiniboia, Giuseppe Zedde; Terribile da Clodia, Stefano Piras; Preziosa Penelope, Francesco Carìa; Tabacco, Antonio Siri. Rincorsa: Rexy, Jonatan Bartoletti.
Vinceva Jonatan Bartoletti su Rexy. Dietro di lui Mattia Chiavassa su Unico de Aighenta e terzo Federico Guglielmi su Contestetou.
Tredicesima batteria, dallo steccato: Queen Winner, Francesco Carìa; Saburghesa, Francesco Ferrari; Ungolo, Luigi Bruschelli; Tamara, Federico Arri; Uncino, Alessandro Congiu; Urbania, Simone Fenu. Rincorsa: Rasta di Montalbo, Mattia Chiavassa.
Successo di Francesco Carìa su Queen Winner, piazza d’onore per Luigi Bruschelli su Ungolo e al terzo posto Mattia Chiavassa su Rasta di Montalbo.

Massimo Elia

max.elia@virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente