La Nuova Provincia > Palio > Il Gruppo dell’A.S.T.A. ha illustrato il progetto 5.0
Palio Asti -

Il Gruppo dell’A.S.T.A. ha illustrato il progetto 5.0

Prevista una serie di eventi celebrativi da condividere con i cittadini

Iniziative per il cinquantennale

Il Gruppo degli Sbandieratori dell’A.S.T.A., nato nel 1968, ha illustrato nel corso di una conferenza stampa tenutasi nel “Salone degli Specchi” di Palazzo Ottolenghi, il progetto 5.0, vale a dire una serie di iniziative che il Gruppo proporrà per celebrare degnamente il mezzo secolo di vita. Un percorso iniziato nel 1969 nella città francese di Valence e poi proseguito negli anni a seguire migliorando e affinando le proprie esibizioni, portandole ad un livello tecnico-acrobatico sempre più elevato.

Affermazioni internazionali

Al punto da rendere l’A.S.T.A. uno dei gruppi più blasonati ed affermati in ambito internazionale. Oggi sono circa cento gli associati (presidente è Gianfranco Castaldo), di cui un’ottantina di atleti tra sbandieratori e musici. Circa la metà di questi sono i componenti del settore giovanile. I festeggiamenti, come specificato nel suo intervento dal dirigente Fabrizio Massetti, raggrupperanno una serie di eventi non autoreferenziali ma da condividere con i cittadini, soprattutto con i giovani. Dalla collaborazione con il Liceo Artistico “B. Alfieri” sono stati selezionati Logo e Drappo specifici che contrassegneranno l’evento.

Gli appuntamenti

Il 5 aprile, ore 21, a Fuoriluogo, la storia dei 50 anni dell’A.S.T.A. con 10 testimonial, una coppia per ogni decennio, che racconteranno aneddoti e curiosità sulle loro esperienze all’interno del Gruppo. Il coordinamento del dibattito sarà affidato a Roberta Bellesini, Presidente della Biblioteca Astense. Nella circostanza verranno presentati il Logo del Cinquantennale e il bozzetto del Drappo A.S.T.A 5.0.
Il 17 e 18 aprille una delegazione dell’A.S.T.A. sarà ricevuta in Udienza Generale da Papa Francesco.
Nel mese di maggio, apertura al pubblico della sede e mostra dei bimbi della scuola materna «Lina Borgo».
6 maggio: il passato incontra il futuro. Durante la sbandierata di San Secondo apriranno il corteo alcuni figuranti con i vessilli storici del Gruppo. A seguire sfilerà il settore giovanile dell’A.S.T.A..

Cena dei festeggiamenti

26 luglio, alle 21, cena dei festeggiamenti nella splendida cornice del Palazzo del Michelerio. In contemporanea verrà allestita una mostra denominata «allORA come ORA…» che racconterà la storia del Gruppo con alternanza tra immagini storiche e immagini di oggi. Le prelibatezze della cena verranno accompagnate dai vini dell’Araldica Castelboglione, «main sponsor» dei festeggiamenti.

Mostra a settembre dal titolo <Del maneggiar l’insegna>

Dal 28 agosto al 30 settembre mostra «DEL MANEGGIAR L’INSEGNA», un suggestivo e affascinante viaggio alla riscoperta della storia della “bandiera” attraverso i secoli curata dal maestro Giovanni Nardoni di Ascoli Piceno.
Il progetto A.S.T.A. 5.0 nasce da un gruppo di “volontari” composto da dirigenti, “storici” coordinatori, ex atleti e soci sostenitori che hanno sposato l’idea di creare un ponte tra “Passato, Presente e Futuro”. La capacità di fare “Gruppo”, unita a una proverbiale vena goliardica e il ruolo di “Ambasciatori del Palio di Asti nel mondo” sono per l’A.S.T.A. valori decisivi per raggiungere nuovi e stimolanti traguardi.

Massimo Elia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente