La Nuova Provincia > Palio > Palio di Fucecchio: la fortuna amica di Ferruzza e Samo
Palio Asti -

Palio di Fucecchio: la fortuna amica di Ferruzza e Samo

Al canapo quasi tutti i migliori fantini del panorama nazionale: dodici le Contrade a giocarsi il successo

Si corre domenica nella “Buca”

Il primo dei tre grandi Palii in calendario a fine maggio andrà in scena domenica 20. Ad ospitarlo sarà la “Buca” di Fucecchio. In programma due batterie da sei  e la finale. Sette giorni dopo si correrà (in contemporanea) a Ferrara e a Legnano. L’imminente Palio nella cittadina toscana, che avrà quale mossiere Renato Bircolotti, vedrà al canapo 12 Contrade (in ordine alfabetico): Borgonovo, Botteghe, Cappiano, Ferruzza, Massarella, Porta Bernarda, Porta Raimonda, Querciola, Samo, San Pierino, Sant’Andrea e Torre. Nel pomeriggio di mercoledì si sono svolte le batterie di selezione per individuare i dodici mezzosangue (su un lotto di 56) da abbinare alle Contrade.

I cavalli prescelti

I cavalli prescelti sono stati:
Brigantes, Contestetou, Farfadet du Pecos, Pressing de Mores, Quan King, Quarzo Blu, Red Riu, Resta, Tidoc, Uired, Ungaros e Unico de Aighenta.

L’assegnazione alle Contrade

L’assegnazione alle Contrade ha avuto questo esito:
Borgonovo, Pressing de Mores (femmina, dieci anni, manto baio, vincitrice del Palio di Ferrara 2017 montata da Simone Mereu); Botteghe, Uired (castrone baio di cinque anni); Cappiano, Brigantes (maschio sauro di otto anni); Ferruzza, Unico de Aighenta (maschio sauro di cinque anni); Massarella, Quarzo Blu (maschio sauro di nove anni); Porta Bernarda, Farfadet du Pecos (maschio baio di cinque anni); Porta Raimonda, Tidoc (maschio baio di sei anni); Querciola, Contestetou (maschio baio di nove anni); Samo, Quan King (maschio grigio di nove anni); San Pierino, Red Riu (maschio sauro di otto anni); Sant’Andrea, Ungaros (maschio sauro di cinque anni); Torre, Resta (maschio baio di otto anni).

I fantini

Riguardo ai fantini la situazione è andata rapidamente a conoslidarsi e, salvo cambiamenti al momento non preventivabili, le monte dovrebbero essere le seguenti:
Botteghe: Andrea Mari, detto Brio su Uired;
Borgonovo: Simone Fenu su Pressing de Mores;
Cappiano: Luigi Bruschelli, detto Trecciolino, su Brigantes;
Ferruzza: Carlo Sanna, detto Brigante,  su Unico de Aighenta;
Massarella: Giuseppe Zedde, detto Gingillo, su Quarzo Blu;
Porta Bernarda: Alberto Ricceri, detto Salasso, su Farfadet du Pecos;
Porta Raimonda: Jonatan Bartoletti, detto Scompiglio, su Tidoc;
Querciola: Andrea Coghe, detto Tempesta, su Contestetou;
Samo: Valter Pusceddu, detto Bighino,  su Quan King;
San Pierino: Simone Mereu su Red Riu;
Sant’Andrea: Gavino Sanna su Ungaros;
Torre: Adrian Topalli su Resta.

La buona sorte

La sorte pare aver avuto occhio benevolo in particolare per due Contrade: Ferruzza e Samo. E infatti i relativi Capitani si sono accaparrati monte di primissimo piano.
Ferruzza ha ingaggiato Carlo Sanna, detto Brigante, che monterà Unico de Aighenta, soggetto di proprietà di Mattia Chiavassa. Samo ha invece scelto per giocarsi al meglio le proprie chances Valter Pusceddu, detto Bighino, il quale disporrà di Quan King, che, ironia della sorte, è un mezzosangue appartenente a Carlo Sanna.
La prima delle due batterie di prova, disputate pochi minuti fa, ha visto imporsi Simone Fenu (Borgonovo), mentre la seconda ha fatto registrare la vittoria di Adrian Topalli (Torre).

Massimo Elia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente