La Nuova Provincia > Palio > Rasero: «Cambierò data al Palio di Asti»
Palio Asti -

Rasero: «Cambierò data al Palio di Asti»

Si torna a parlare di date e palinsesti televisivi che penalizzano la nostra manifestazione dopo il caso del Palio di Siena che, domenica sera, ha scalzato il TG2 delle 20.30 per mantenere la diretta della corsa

Quello che verrà potrebbe essere l’ultimo Palio di Asti corso la terza domenica di settembre. Ad annunciarlo è il sindaco Maurizio Rasero intervenendo su una vivace querelle scoppiata in rete dopo il Palio di Siena di domenica pomeriggio. La corsa toscana, un po’ a sopresa, non è riuscita a stare nei tempi previsti dal palinsesto di Raidue e ha sforato ben oltre l’orario di messa in onda, accavallandosi sul TG2 delle 20.30.

Nessun problema: il Palio è rimasto in onda per permettere agli spettatori di assistere alla finale e il telegiornale è stato spostato dopo le 21. A Siena è possibile, ad Asti no. Perché? E’ la consigliera regionale Angela Motta ad intervenire sul caso, ma è Rasero a prendere la palla al balzo e riaprire i giochi sulla fatidica data del Palio, secondo lui non adatta alla diretta sulla Rai a causa di palinsesti che lo penalizzano.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Riccardo Santagati

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente