La Nuova Provincia > Salute e green > Asti: «Pronto soccorso al collasso»
Salute e green Asti -

Asti: «Pronto soccorso al collasso»

L’allarme lanciato dal sindacato Nursind – Pronta la replica del direttore generale dell’Asl Ida Grossi

Ammontano a 510, tra il 26 e il 28 dicembre scorsi, gli accessi al Pronto Soccorso dell’ospedale Cardinal Massaia. E’ questo, infatti, il numero di pazienti che si è recato nel reparto d’urgenza dell’ospedale, «ormai inevitabilmente al collasso», come denuncia il Nursind, sindacato delle professioni infermieristiche.

«Le criticità – fa notare il sindacato – perdurano ormai da fine novembre. Dal 1° al 28 dicembre, infatti, sono stati ben 4.404 gli ingressi in Pronto Soccorso. Ma non è andata meglio nemmeno nell’intero 2016, con un totale di 57.254 accessi alla data del 28 dicembre. Da tempo ribadiamo le criticità presenti all’interno dell’ospedale, soprattutto in Pronto Soccorso, paragonabile ad un imbuto dell’intero settore, che quindi si intasa più facilmente».

In passato la situazione non è stata diversa. In tutto il 2015, rende noto il sindacato, sono stati 58.125 gli accessi al Pronto Soccorso astigiano.

A replicare al Nursind il direttore generale dell’Asl astigiana, Ida Grossi. «Consapevoli della crucialità del Pronto Soccorso all’interno dell’organizzazione sanitaria e dell’impatto che ne deriva per il cittadino – spiega – abbiamo da tempo focalizzato l’attenzione in questo ambito, dando avvio ad una serie di iniziative finalizzate al miglioramento complessivo della funzionalità del Pronto Soccorso del Cardinal Massaia».

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Articolo precedente
Articolo precedente