La Nuova Provincia > Senza categoria > Autovelox: 100 mila euro di multe in meno
Senza categoria Villafranca - Villanova -

Autovelox: 100 mila euro di multe in meno

Le quattro postazioni per il rilevamento automatico della velocità installate in ingresso dei centri abitati di Villafranca e Baldichieri si sono rilevati un ottimo deterrente per gli automobilisti indisciplinati

Le quattro postazioni per il rilevamento automatico della velocità installate in ingresso dei centri abitati di Villafranca e Baldichieri si sono rilevati un ottimo deterrente per gli automobilisti indisciplinati tanto che le multe e i relativi “incassi” si sono rilevati nettamente inferiori a quanto preventivato, obbligando il consiglio Unione Colli del Monferrato a mettere mano all’avanzo di amministrazione per ripianare un buco di quasi 100 mila euro. «Avevamo preventivato una fisiologica riduzione degli incassi derivanti dalle sanzioni per eccesso di velocità rispetto al 2015, ma la verità è che tale riduzione è stata ben più che lieve» conferma il sindaco di Villafranca Guido Cavalla. «Un dato certamente positivo in termini di sicurezza perché significa che gli autovelox assolvono il loro comito di rallentare il traffico lungo la ex statale 10, ma che ha reso necessario un adeguamento del bilancio di previsione dell’Unione».

Un “intoppo” che ha riaperto la discussione con la minoranza, da sempre contraria all’installazione degli autovelox: «Se si dovesse confermare l’incasso reale del 60% delle multe del 2015 – evidenzia il capogruppo Volpe – gli autovelox finirebbero per essere un costo anche dal punto di vista economico oltre che di tempo per la polizia mucipale, a nostro avviso troppo impegnata negli uffici a scapito del servizio di vigilanza sul territorio». «Ricordiamoci, poi, che la polizia municipale della Valtriversa, con la quale è convenzionata l’Unione Colli del Monferrato per la gestione del servizio, conta solo quattro agenti che devono occuparsi di 18 paesi. Una scelta priva di qualsiasi senso pratico, o meglio, basata solo sulla volontà della Valtriversa di sgravare il proprio bilancio della spesa dei vigili».

Affermazioni alle quale replica il presedente della Vatriversa Bruno Colombo: «Le attività svolte dalla polizia municipale sul territorio degli altri 16 comuni convenzionati rientrano nel monte ore della Valtriversa e nulla tolgono al 50% delle ore pagate dalla Colli del Monferrato, anzi, spesso gli agenti sono cotretti a utilizzare ore in più (e non pagate) per smaltire tutte le pratiche d’ufficio riguardati il territorio di Villafranca e Baldichieri». Risposte che non convincono Volpe per il quale: «È inutile che maggioranza e Valtriversa continuino a fare calcoli a tavolino: la sicurezza fatta in questo modo funziona solo sulla carta».

Marzia Barosso

Articolo precedente
Articolo precedente