La Nuova Provincia > Sport > “24×1 ora”: la vittoria dei 1000 partecipanti
Sport Asti -

“24×1 ora”: la vittoria dei 1000 partecipanti

Due portacolori Brancaleone al top, vince la Podistica Torino

“24×1 ora”

“24×1 ora”. E anche un’altra edizione della “24×1 ora” è andata: soddisfazione in casa Vittorio Alfieri per il successo dell’ennesima edizione da record della staffetta, riferimento in Italia per questo tipo di manifestazioni, giunta quest’anno alla sua 44^ edizione.

La corsa

Quasi 1000 gli atleti che si sono susseguiti lungo la due giorni del Campo Scuola, per la precisione 960, oltre ai circa 100 bambini che hanno preso parte alla staffetta promozionale a loro dedicata; buona anche l’affluenza di pubblico, specie nella giornata di domenica quando le condizioni climatiche sono state molto migliori rispetto al sabato, che, oltre ad assistere alla gara hanno preso d’assalto gli stand della Pro Loco di Callianetto che hanno garantito il ristoro ininterrottamente per tutte e 24 le ore, suscitando il gradimento di tutti i presenti.

I vincitori

Se dal punto di vista sportivo la manifestazione è stata vinta, per la prima volta, dalla Podistica Torino, peraltro autrice di una storica doppietta, essendosi aggiudicata sia la gara maschile, che quella femminile, dove hanno fatto registrare il record della Brancaleone femminile, veri vincitori sono stati i 960 che si sono messi in gioco, partecipando, ciascuno con i propri obiettivi alla gara, che è una delle più dure del panorama. La Podistica Torino, che in passato si era distinta per aver portato ben sette formazioni al via della gara astigiana, è stata la vera sorpresa dell’edizione 2018. Ii torinesi del Presidente Fontana sono infatti stati capaci di sovvertire i pronostici riuscendo ad imporsi in entrambe le classifiche con prestazioni chilometriche di assoluto valore: 382,806 i km raggiunti dai maschi e 310,554 quelli tra le donne, costringendo i favoriti della vigilia di entrambe le gare, gli astigiani della Brancaleone, ad accontentarsi del secondo posto tra le donne e dell terzo tra gli uomini, dietro anche ai Campioni in carica della Dragonero. La Brancaleone si riscattava però con la doppia vittoria a livello individuale grazie ai successi di Irene Baccelliere, al personale con 15,614 km e Flavio Ponzina che, con 18,425 km, sfiorava il record provinciale che da più di trent’anni appartiene al “senatore” Franco Cipolla. Proprio dal punto di vista dei risultati questa edizione sarà ricordata: bene cinque le donne che hanno superato i 15 km, cosa mai prima successa in precedenza ad Asti, mentre nove sono stati gli uomini sopra i 17 km, come da tempo non si vedeva.

d.chicarella@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente