La Nuova Provincia > Sport > Asti Calcio, addio gestione dello stadio
Sport Asti -

Asti Calcio, addio gestione dello stadio

Una nuova tegola si abbatte sull’Asti Calcio con la delibera di Giunta che gli revoca la gestione del Censin Bosia di Asti

Una nuova tegola si abbatte sull’Asti Calcio. Il sodalizio di via Ugo Foscolo deve difendersi dalla decisione del Comune, espressa in modo esplicito attraverso pubblicazione sull’Albo Pretorio, di procedere alla risoluzione dell’accordo di gestione dell’impianto “Censin Bosia”.

I galletti avevano sottoscritto un accordo valevole dal 1° maggio 2008 al 30 aprile 2020, a fronte di un contributo in conto gestione di 60.000 € annui. Alla base di tale decisione “di recessione del contratto” concretizzata nella delibera di Giunta 193 del 4 aprile 2017 la constatazione che l’Asti Calcio non abbia provveduto a piccoli-grandi lavori di manutenzione dello stadio, abbia un debito verso il Comune di 8.788 €, e che l’impianto non sia munito di certificato prevenzione incendi.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Chicarella e Santagati

Articolo precedente
Articolo precedente