La Nuova Provincia > Sport > Rainero regina tricolore della lotta
Sport Asti -

Rainero regina tricolore della lotta

Da sei anni è lei la campionessa assoluta indiscussa e anche quest'anno vince in scioltezza il titolo nella categoria fino a kg 59

Rainero regina

Rainero regina tricolore della lotta. Un successo che non fa altro che confermare la grandezza di una campionessa. «Vincere è difficile, lo è ancor più ripetersi», recita un detto. Immaginate cosa possa significare essere da ben sei anni la regina incontrastata di una disciplina. Impresa assoluta per l’astigiana Carola Rainero, tesserata con le Fiamme Oro, che conquista il suo sesto titolo Assoluto consecutivo di Lotta Libera. Da sei anni è lei la campionessa assoluta indiscussa e anche quest’anno vince in scioltezza il titolo nella categoria fino a kg 59.

La gara

Sono andati in scena lo scorso weekend al PalaPellicone di Ostia Lido i Campionati Assoluti di Lotta Libera maschili e femminili e, con quattro incontri terminati o per schienata dell’avversaria o per ko tecnico (10 punti di vantaggio) prima del tempo, Carola si è aggiudicata questo ennesimo titolo assoluto.

La carriera

Nata nella Polisportiva Cassa di Risparmio di Asti come judoka, sotto la guida della mamma Cristina Cirillo, Carola conquista la cintura nera di judo classificandosi al terzo posto ai Campionati Italiani Cadetti nel 2010. Contemporaneamente gareggia nelle competizioni di lotta “un po’ per scherzo”, come racconta la mamma. Poi però la disciplina della lotta libera la appassiona sempre di più, fino a portarla a vincere il titolo italiano cadetta e a essere convocata dalla Nazionale. A i Campionati Europei di Sarajevo si classifica a sorpresa al quinto posto. Da lì la svolta e la scelta di dedicarsi esclusivamente alla lotta, che la porta a trasferirsi prima a Genova, poi a Roma, dove si allena con la Nazionale. Con la maglia azzurra lo scorso anno ha sfiorato il podio ai Mondiali di Parigi. Dal 2015 entra a far parte del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato.

d.chicarella@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente