La Nuova Provincia > Sport > Rally Il Grappolo, Burri supera Cantamessa al fotofinish
Sport Asti -

Rally Il Grappolo, Burri supera Cantamessa al fotofinish

Grande spettacolo San Damiano d'Asti

Rally Il Grappolo

Il 3° Rally Il Grappolo di San Damiano d’Asti parla italo-francese. Gli svizzeri Olivier Burri e Anderson Levratti (Skoda Fabia) dopo aver lottato per tutto il giorno con i padroni di casa Luca Cantamessa e Lisa Bollito, in gara con la Hyundai i20, vincono proprio grazie a un clamoroso colpo di scena proprio sull’ultima prova speciale, la gara in una torrida domenica, al termine di una kermesse di successo, ricca di pathos e con ottimo seguito di pubblico. Partito sull’ottavo e ultimo tratto cronometrato con 11”3 di vantaggio Cantamessa a metà speciale, esce di strada e dice addio alla vittoria. Il pilota spiega così l’episodio: «Probabilmente non mi sono accorto di aver forato la posteriore destra. Mi si è scomposta allungando la staccata di quel che basta per non fermarmi, nonostante ci abbia provato in tutti i modi. Errore mio». Intanto Burri, in gara con il numero uno, completava la corsa e arrivava raggiante sulla pedana di piazza della Libertà.
Al suo fianco salivano sul podio tutto formato da Skoda Fabia con Diocleziano Toia e Denis Tosetto alla piazza d’onore e Patrick Gagliasso e Dario Beltramo al terzo posto. Toia, tornato nei rally dopo alcuni anni spesi tra Dakar e Faraoni, ha portato al termine una gara regolare mentre Gagliasso è incappato in un avvio tribolato. Poi la gran rimonta che lo ha portato sul podio grazie anche al successo nella terza prova speciale.
Gli altri scratch sono andati a Cantamessa, in cinque prove e a Burri, nelle ultime due.
Una gran bella lotta ha animato la classi A6, con Omar Bergo Omar e Alberto Brusati (Peugeot 106) quarti assoluti davanti agli esperti locali Vincenzo Torchio e Mauro Carlevero (Citroen Saxo) che finiscono sesti. Tra di loro, al quinto posto, la Renault Clio di “Cave” e Marco Rosso. Tutti e 69 gli equipaggi iscritti hanno preso il via. Tra di loro in 42 hanno portato a termine la corsa che si è rivelata molto selettiva sia per le auto che per i piloti.

d.chicarella@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente