La Nuova Provincia > Sport > StraAsti da record, 3000 al via
Sport -

StraAsti da record, 3000 al via

Alcune novità per la "corsa più amata" in città

Corsa da record

Al Sindaco Maurizio Rasero è bastato un solo colpo di pistola, alle 20,48 di Venerdì 25 Maggio, per dare ufficialmente il via alla “sua” prima “StraAsti” da primo cittadino. Un’edizione record, con oltre 3.000 magliette (arancio, bianche e lime) indossate da migliaia di astigiani fedeli al “rito” dell’ultimo Venerdì di Maggio, nel ricordo di Giorgio De Alexandris, storico fondatore e primo Presidente del G.S.H. Pegaso.

Tra i partenti, forse prima suora nella storia della manifestazione, anche suor Isa, “capitana” della “Madre Mazzarello”, una delle numerose Scuole Infanzia all’esordio assoluto (come “Orsetto”, “Cattedrale” e “Monale”) alla “StraAsti”. Ed ancora un gruppo di turisti di Hong Kong, ospiti di una famiglia astigiana, premiati prima della partenza con una targa ricordo dalle autorità presenti.

Un’edizione, accompagnata da ideali condizioni meteo, che organizzata da Albatros Comunicazione (così come avviene dal 1995), in collaborazione con il G.S.H. Pegaso, ha potuto contare sul patrocinio di Comune e Provincia di Asti, C.O.N.I. Reg.le e Prov.le, FIDAL., MIUR e Panathlon Club Asti.

Una grande festa popolare alla quale hanno assistito anche migliaia di spettatori, che hanno avuto modo di apprezzare, nell’ambito della “manifestazione sportiva “più amata dagli astigiani”, l’esibizione del C.S.A (Centro sportivo astigiano) con balli e fitness. Un’area giochi riservata e realizzata in P.za Alfieri dalla ditta Italo Sforzi ha accolto prima della partenza e all’arrivo i più piccoli protagonisti della manifestazione. Come sempre apprezzata la cucina del Comitato Palio S.Marzanotto che a fine corsa ha rifocillato i protagonisti della 33a “StraAsti”. Ammirate le auto della Conc. Autoleone, tre delle quali hanno svolto il compito di apripista. Il ristoro per tutti i partecipanti è stato garantito da Centrale del Latte di Torino – in collaborazione con Linea Asti, Centro Distribuzione 3A Sma e Fongo “Il panate’”.

Le autorità alla partenza

Con i Vigili del Fuoco e gli Ambasciatori Podisti a “gestire” sulla linea di partenza lo scalpitante “serpentone”, molte le autorità nell’occasione presenti. Insieme al Sindaco Maurizio Rasero e all’intera Giunta comunale, hanno presenziato alle premiazioni il Resp. Servizio Canali diretti e comunicazione della Banca di Asti Isidoro Albergucci, il Dirigente M.I.U.R. Franco Calcagno, la coordinatrice dell’Uff. Educazione Fisica e Delegata Prov.le C.O.N.I. Lavinia Saracco, il V.Presidente del G.S.H. Pegaso Enrica Villata ed il Presidente del Panathlon Club Asti Mario Vespa.

Ed ancora la “madrina” della manifestazione Francesca Massobrio, Maria De Alexandris, moglie del compianto Giorgio, Anna e Pierluigi Rossi, a ricordare Flavio e Sarah Bergoglio, studenti della Media “Brofferio/Martiri”, alla cui memoria anche quest’anno erano intitolate le classifiche di partecipazione di Scuole Elementari e Medie.

La solidarietà

Identico allo scorso anno il tracciato della “StraAsti” 2018, “presidiato” da un “corposo” servizio d’ordine: insieme ai Vigili Urbani e ai Vigili del Fuoco di Asti, hanno dato la loro preziosa collaborazione la Protezione Civile “Città di Asti”, la Protezione Civile del Gruppo Alpini A.N.A. Asti, la Croce Verde, la Croce Rossa, l’A.I.S.L.A e volontari a titolo vario coordinati da Ottorino Stocco.

Albatros Comunicazione aveva già consegnato, in occasione della Presentazione Ufficiale dello scorso 3 Maggio, significative quote di solidarietà al G.S.H. Pegaso (2.000,00 €) e ad altre Associazioni operanti sul territorio, ovvero Croce Verde, Protezione Civile “Città di Asti”, A.N.A. Gruppo Alpini Asti, A.I.S.L.A., Albergo Etico (250,00 € cadauno) e Ass. Zoofila astigiana/Canile municipale (300,00 €).

Dopo aver contribuito lo scorso anno alla ricostruzione della Scuola di Arquata del Tronto (nell’ambito della iniziativa promossa da La Stampa “Specchio dei tempi”), la “StraAsti” ha quest’anno “adottato” un Progetto per complessivi 2.000,00 € rivolto alle Scuole astigiane, finalizzato – in collaborazione con M.I.U.R. – alla riqualificazione e alla manutenzione delle palestre scolastiche.

Le premiazioni

Sono stati complessivamente omaggiati alle Scuole partecipanti (1,50 € per ciascuno iscritto) Buoni acquisto di materiale sportivo e prodotti alimentari (Dimensione Sport e Centro Distribuzione 3A) con i Trofei per i vincitori offerti dal “Panathlon Club Asti.

Nella classifica riservata ad Asili Nido e Materne (magliette “lime” personalizzate con nome del bambino e logo della scuola frequentata) il “Grillo parlante” (ben 135 iscritti) ha preceduto “La Rondine” (114), “Madre Mazzarello” (75, “Babylandia” (60), “Orsetto” (59), “Centro Giochi” (49), Infanzia Cattedrale (33), Infanzia Portacomaro Stazione (30) e “Monale” (28).

Come 3° Circolo, la “G.Ferraris” (215 iscritti) con la “Baracca” (78), sono tornate a primeggiare nelle “Elementari”. Al 2° posto il 5° Circolo “Rio Crosio”/”Buonarroti” (140). Terzo posto per la “S. D’Acquisto” (107) ed al 4° la “D.Alighieri” (102), entrambe in “forza” al 1° Circolo.

La “Brofferio/Martiri” ha nuovamente primeggiato tra le Medie Inferiori (366) davanti a “Jona” (194), “V.Alfieri” Baldichieri (105), “Parini” (22) e “Goltieri” (20).

Un primato che varrà alla “Brofferio/Martiri” (al Prof. Beppe Rizzo, prossimo alla pensione, è stata consegnata una targa) la possibilità anche il prossimo anno di comparire con il proprio logo sulla maglietta ufficiale della 34a “StraAsti” – mem. “Giorgio De Alexandris”. Tra le “Superiori” unica significativa presenza quella del Liceo Scientifico “F.Vercelli” di Asti (88).

Il Trofeo Panathlon Club Asti – Mem. “Giorgio De Alexandris”, riservato ai Gruppi più numerosi, se lo è aggiudicato per la terza volta consecutiva la Società Hammer Team di S.Damiano che con 224 iscritti – capitanati dalla martellista “azzurra” Francesca Massobrio – ha preceduto C.S.A. Alter Ego (121), Ass. Zoofila astigiana/canile muncipale (98), Pol. Astigiana Judo (51) e GSH Pegaso (43). A seguire Utea (27), Panathlon Club Asti e Lilt (15), Progetto Diana (10), Vespa Club (7) e “Martin Rock” (6). Tra i partenti anche un gruppo di turisti di Hong Kong, ospiti di una famiglia astigiana.

Il Trofeo a “respiro paliofilo” è andato infine al Comitato Palio Cattedrale che – ripetendo il primato 2015 e 2016 – con 52 iscritti ha superato S.Marzanotto (14).

d.chicarella@lanuovaprovincia.it

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente