La Nuova Provincia > Sport > Tamburello: primo successo pieno del Chiusano a spese del Guidizzolo
Sport -

Tamburello: primo successo pieno del Chiusano a spese del Guidizzolo

La formazione di Sandrine Nicole e Riccardo Dellavalle si è resa protagonista contro il Guidizzolo di una prestazione caparbia e “ragionata”, mostrando evidenti segni di crescita sotto l’aspetto del gioco.

Tre punti “pesanti”

Prima vittoria piena del neopromosso Chiusano nella massima serie di tamburello open. La formazione di Sandrine Nicole e Riccardo Dellavalle si è resa protagonista contro il Guidizzolo di una prestazione caparbia e “ragionata”, mostrando evidenti segni di crescita sotto l’aspetto del gioco. Organico ridotto quello degli astigiani, per le forzate assenze dei terzini Martinetto e Daniel Dellavalle. Al cordino, ad affiancare Petrini, l’icona Riccardo Dellavalle, alla sua 1200a partita in carriera.

Mantovani fallosi nelle prime battute

Nelle file dei mantovani, giunti a Chiusano con un bottino di quattro punti in classifica, alcuni giovani interessanti: Cimarosti, l’astigiano Musso, Michelini e Gabriele Merighi. A completare la rosa tre giocatori di esperienza: Stefano Tommasi, Biagi e Tonini. Il gioco iniziale del match lo faceva suo il Chiusano, risolvendo a proprio favore un 40 pari in rimonta. La squadra di casa insisteva e sfruttando alcuni errori di misura dei rivali si portava sul 3 a 0.

Prestazione corale di alto livello

Normale a questo punto attendersi una reazione da parte del Guidizzolo, che puntualmente arrivava con due giochi vinti a 30. Grazie alle “pennellate” e ai recuperi di Petroselli, alle chiusure di Matthieu Dellavalle e alle traiettorie pesanti come macigni di Tanino, gli astigiani ripartivano e ipotecavano la vittoria nel primo set portandosi sul 5 a 2. Il Guidizzolo riduceva lo scarto (5 a 3) ma il Chiusano non si lasciava sfuggire l’occasione di chiudere i conti imponendosi per 6 a 3.

Secondo set sulla falsariga del primo

Dopo la breve sosta la musica non cambiava, nonostante le continue rotazioni e gli spostamenti di ruolo proposti del d.t. ospite Bruno Tommasi. Punteggio di 4 a 0 per il Chiusano con giochi vinti, nell’ordine, a zero, due volte a quindici e infine conquistando un 40 pari. A furia di provare il Guidizzolo trovava nella seconda parte della frazione l’assetto più convincente, con Michelini e Merighi dietro, Tommasi nel mezzo, Biagi e Musso (poi Cimarosti) terzini. I mantovani accorciavano le distanze (4-1, 5-1, 5-2, 5-3) ma non trovavano la forza di colmare il “gap” che li divideva dal Chiusano.

Trasferta a Sabbionara

Successo prezioso e strameritato per la formazione astigiana, che si aggiudicava il secondo parziale con lo stesso punteggio del primo: 6 a 3. Durata complessiva della partita 2 ore e 46 minuti; tre i 40 pari, tutti vinti da Matthieu Dellavalle e compagni. Sabato prossimo, vigilia di Pasqua, la trasferta più lunga del campionato per il team del presidente Boracco. Destinazione Sabbionara, in terra trentina, contro Bonando, Belluardo, Zandonà, Ferrera, Cont, Tommaso Merighi e Manica. Altro impegno probante, nel quale il Chiusano tenterà di fornire ulteriori segnali di crescita andando a caccia del primo punto della stagione in campo esterno.

La situazione

SERIE A – Risultati (Quarta d’andata): Chiusano-Guidizzolo 2-0 (6-3, 6-3); Ceresara-Castellaro 0-2 (2-6, 0-6) ; Cavrianese-Cavaion 0-2 (1-6, 0-6); Sommacampagna-Solferino 0-2 (4-6, 1-6); Sabbionara-Arcene 2-0 (6-5, 6-5); Cereta-Cremolino 1-2 (3-6, 6-0, tie break 7-9).
Classifica: Solferino punti 12; Cavaion 11; *Sabbionara 9; Arcene e Castellaro 8; Cremolino 7; Chiusano 5; Guidizzolo 4; *Sommacampagna 2; Cavrianese, Ceresara e Cereta 1. *Una partita in meno.
Prossimo turno (Sabato 20 aprile, ore 15,30): Ceresara-Cereta; Cremolino-Cavrianese; Cavaion-Sommacampagna; Sabbionara-Chiusano; Castellaro-Guidizzolo; Arcene-Solferino

max.elia@virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente