Fecondazione/Legge 40,si può disconoscere figlio nato in provetta
Altro

Fecondazione/Legge 40,si può disconoscere figlio nato in provetta

Fecondazione/Legge 40,si può disconoscere figlio nato in provetta
Approvato emendamento in commissione Affari sociali della Camera


Roma, 7 nov. (TMNews)
– Antonio Palagiano (Idv), ha presentato un emendamento in commissione Affari sociali alla Camera, che modifica la legge 40 sulla procreazione assistita abrogando la norma che prevede che la madre del bimbo nato con la procreazione medicalmente assistita, ‘in provetta’, “non può dichiarare la volontà di non essere nominata”, ovvero non può disconoscere il figlio, come invece possono fare la madri naturali. L’emendamento è stato votato da tutti i gruppi, eccetto la Lega Nord.

Secondo Palagiano la norma attuale è in contrasto con quanto stabilito dall`articolo 30, comma 1, del DPR 396/2000 che prevede espressamente che in sede di dichiarazione di nascita, deve essere rispettata l`eventuale volontà della madre di non essere nominata.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale