Usa 2012/ Obama 65 voti elettorali, Romney 82, corsa serratissima
Altro

Usa 2012/ Obama 65 voti elettorali, Romney 82, corsa serratissima

Usa 2012/ Obama 65 voti elettorali, Romney 82, corsa serratissima
Nessuno degli Swing State è ancora stato assegnato


New York, 7 nov. (TMNews)
– Barack Obama 65 voti elettorali, Mitt Romney 82. Questi i dati certi, al momento, della lunga notte elettorale negli Stati Uniti. Alle 20:30 (le due e trenta in Italia), sono stati assegnati i grandi elettori di gran parte degli Stati del nord-est, favorevoli al presidente. Per questo Obama ha operato il provvisorio sorpasso sull’ex governatore del Massachusetts. Ma le ultime ‘chiamate’ negli Stati del sud hanno di nuovo portato in vantaggio Romney.

Finora, il presidente americano ha vinto in Vermont (3), Illinois (20), Delaware (3), Connecticut (7), Maryland (10), Massachusetts (11), Rhode Island (4) e District of Columbia (3) e Maine (4), per un totale di sessantacinque. Lo sfidante repubblicano, invece, ha conquistato Indiana (11 grandi elettori), Kentucky (8 grandi elettori), West Virginia (5), South Carolina (9), Georgia (16) e Oklahoma (7); poi, con i successi in Tennessee (11), Arkansas (6) e Alabama (9), l’ex governatore è salito a 82 grandi elettori.

Numeri comunque ancora poco indicativi, dal momento che per la vittoria ne servono 270. Seggi chiusi, ma senza che sia ancora stato annunciato il vincitore, in alcuni Stati in bilico.

In particolare è serratissima la corsa elettorale in 4 Stati cruciali in cui i seggi sono chiusi e lo spoglio non è completato. In FLORIDA con il 61% dei voti scrutinati, il presidente democratico Barack Obama è in lievissimo vantaggio con il 50% dei voti contro il 49% dello sfidante repubblicano Mitt Romney; la Florida porta in dote 13 voti elettorali. In OHIO, forse il più cruciale degli Stati in gioco, copn il 22% dei voti scrutinati Obama sarebbe in vantaggio con il 57% dei voti contro il 41% di Romney; l’Ohio porta 18 voti elettorali. In NEW HAMPSHIRE con solo il 6% dei voti scrutinati, Obama sarebbe in vantaggio con il 61% dei voti; lo Stato porta 4 voti elettorali. Infine in VIRGINIA, con i suoi 13 voti elettorali, con il 34% dei voti scrutinati Romney sarebbe in vantaggio con il 54% dei voti. Tutti e quattro gli Stati fanno parte degli “Swing states” considerati cruciali per giungere alla quota dei 270 voti elettorali necessari per vincere.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale