Hsbc/ Bufera, trovati conti offshore di trafficanti droga e armi
Altro

Hsbc/ Bufera, trovati conti offshore di trafficanti droga e armi

Hsbc/ Bufera, trovati conti offshore di trafficanti droga e armi
Telegraph: Autorità hanno lista si 4.000 clienti,cercano evasori


Roma, 9 nov. (TMNews)
– Bufera sulla banca anglo asiatica Hsbc, sospettata di aver offerto servizi su conti offshore a pericolosi criminali, tra cui trafficanti di droga e di armi. Una “bomba” mediatica innescata dal quotidiano britannico The Telegraph, che riporta di aver potuto riscontrare che dai dati riservati su circa 4.000 clienti britannici del gruppo emergono nominativi clamorosi. La lista è stata ottenuta dalle autorità, attualmente è sotto analisi e potrebbe portare all’identificazione di “centinaia di evasori”.

Intanto il Telegraph riferisce che vi compare tale Daniel Bayes, “un trafficante di droga ora in Venezuela”, assieme a Michael Lee che è stato “condannato per il possesso di oltre 300 armi nella contea di Devon”. Implicati anche tre banchieri sospettati di frode, mentre a creare sospetti sono anche conti a sei cifre registrati presso indirizzi in zone relativamente povere del paese.

Il tutto “solleva seri dubbi sulle procedure seguite da Hsbc” nell’isola di Jersey, dove sono registrati i conti suddetti, dice il quotidiano. Peraltro proprio mentre il gruppo si appresta a sopportare massicce ammende, per circa 1,5 miliardi di dollari negli Usa per violazione delle normative antiriciclaggio. Una nuova tegola in testa ad un gruppo che fino a qualche anno fa, alcune indagini di settore della stampa britannica indicavano come tra le migliori banche al mondo del settore retail. Nel pomeriggio a Londra le azioni Hsbc segnano un meno 1,44 per cento a 594,20 pence.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale