RomaFilm/Verdone e il cinema tra risate e lati oscuri in
Altro

RomaFilm/Verdone e il cinema tra risate e lati oscuri in “Carlo!”

RomaFilm/Verdone e il cinema tra risate e lati oscuri in “Carlo!”
Il documentario di Ferzetti e Giagni con aneddoti e testimonianze


Roma, 10 nov. (TMNews)
– Da “Borotalco” a “Viaggi di nozze”, passando per i personaggi cult con i loro tic e i loro tratti caratteristici, le testimonianze degli attori che hanno lavorato con lui, amici, familiari e figli. Carlo Verdone e il suo cinema insomma, fatto di commedie e risate ma anche molto altro viene raccontato nel documentario “Carlo!” di Fabio Ferzetti e Gianfranco Giagni, presentato oggi nella sezione “Prospettive Italia” al Festival Internazionale del Film di Roma prima di uscire tra un mese in home video e poi essere trasmesso in tv sulla Rai.

Il film è un ritratto ironico ma allo stesso tempo descrittivo della sua personalità, non una celebrazione, come hanno precisato i due autori, ma un autoritratto che ne ripercorre i successi, il rapporto con il pubblico e con quelli che considera i suoi maestri, da Sergio Leone al Federico Fellini de “Lo Sceicco Bianco”, Alberto Sordi e molti altri e ne mette in luce aspetti inediti e sconosciuti.”Ero intimidito all`idea di questo lavoro – ha detto Verdone – poi è venuto fuori un ritratto sincero di uno che ama la gente, curioso, che nota tutto, e soprattutto di uno con tante anime: quella che si diverte alla “Gallo Cedrone”, quella che ironizza su un momento particolare della società come la cafoneria di Jessica e Ivano in “Viaggi di nozze”, quella coraggiosa che fa un film come “Perdiamoci di vista” su un tema serio e difficile. Alla fine mi ha fatto piacere e mi sono commosso”.

(segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale