Usa/ La maggior parte dei fumatori ha tentato di smettere
Altro

Usa/ La maggior parte dei fumatori ha tentato di smettere

Usa/ La maggior parte dei fumatori ha tentato di smettere
Annualmente 443.000 decessi sono associati al vizio del fumo


New York, 10 nov. (TMNews)
– Il 52% dei fumatori statunitensi,
l’anno scorso, ha tentato di liberarsi del vizio. Lo riporta un
report pubblicato su bloomberg.com, basato sui dati offerti dal
Cdc (Centers for Disease Control and Prevention), il centro
statunitense per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Il numero dei fumatori abituali è sceso negli ultimi anni: nel 2011 il 9,1% fumava più di 30 sigarette al giorno, mentre sei anni fa era il 12,6%. La percentuale, però, è ancora alta, considerando che, secondo i dati del Cdc, sono 43,8 milioni le persone, negli Stati Uniti, che fumano abitualmente, circa il 15% della popolazione totale.

Annualmente i decessi legati al vizio di fumare sono 443mila.
L’analisi del Cdc riporta che “l’uso del tabacco rimane la più
evitabile causa di morte e malattie negli Stati Uniti”. Molte
iniziative sono state intraprese per combattere il vizio e
spingere la gente a smettere di fumare: l’aumento del prezzo del
tabacco, l’incremento di programmi che aiutano ad abbandonare il
vizio e la continua comunicazione dei pericoli che il fumo porta.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale