Grecia/ Eurogruppo discute via libera, ma servono nuovi aiuti
Altro

Grecia/ Eurogruppo discute via libera, ma servono nuovi aiuti

Grecia/ Eurogruppo discute via libera, ma servono nuovi aiuti
Troika: Servirebbero 15 mld in 2014 e 17,6 in 2015-16 (Bloomberg)


Bruxelles, 12 nov. (TMNews)
– Si riunisce oggi a Bruxelles l’Eurogruppo, una riunione dei ministri delle Finanze dell’Eurozona, dominata dalla questione greca. Alle buone notizie da Atene (con l’approvazione parlamentare di ulteriori riforme strutturali e del bilancio 2013) fa da contrappunto il rapporto della Troika giunto nella notte, che il presidente dell’Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, ha giudicato “fondamentalmente positivo”, perché, ha detto stamattina, la Grecia “ha mantenuto le sue promesse”. Resta, tuttavia, ha aggiunto, il problema di “chiarire la sostenibilità del debito greco”, che è schizzato in alto

Secondo Bloomberg, in realtà, il rapporto della Troika (di cui l’agenzia di stampa finanziaria ha ottenuto una bozza) farebbe stato di bisogni aggiuntivi per la Grecia piuttosto importanti: 15 miliardi di euro per il 2014 e 17,6 miliardi nel 2015-2016, al di là dei 31,2 miliardi di euro che Atene dovrebbe ricevere con la prossima tranche del prestito del Fondo di salvataggio dell’Eurozona.

Arrivando alla sede del Consiglio Ue, questo pomeriggio, il ministro delle Finanze finlandese, Jutta Urpilainen, non ha escluso che possa essere necessaria un’altra riunione dell’Eurogruppo durante la settimana (si parla della possibilità che venga riconvocato giovedì). Il francese Pierre Moscovici, da parte sua, ha detto che stasera è necessario “essere comprensivi e positivi” per trovare “un accordo politico” sulla Grecia. Moscovici ha espresso la speranza che questo sia possibile, ma ha aggiunto anche che “forse non tutti i problemi potranno essere risolti stasera”. Atene, comunque, ha bisogno di almeno 5 miliardi di euro per pagare i titoli di debito che scadono venerdì prossimo.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo