Google/ Condannato in Australia per diffamazione: 160mila euro
Altro

Google/ Condannato in Australia per diffamazione: 160mila euro

Google/ Condannato in Australia per diffamazione: 160mila euro
A seguito di denuncia manager musicale, associato a malavita


Sydney, 12 nov. (TMNews)
– Il motore di ricerca Google è stato condannato in Australia a 200mila dollari australiani di multa (circa 160mila euro) per diffamazione nella sua qualità di editore. Contro Google aveva sporto denuncia Milorad Trkulja, un produttore musicale di 62 anni, il cui nome era stato associato a quello della malavita organizzata di Melbourne. L’uomo era stato raggiunto da colpi d’arma da fuoco in un ristorante della città nel 2004, ma l’inchiesta non è mai arrivata a conclusioni.

Per la Corte suprema dello stato di Victoria, Google deve essere considerata responsabile dei titoli e dei contenuti che diffonde, allo stesso modo delle biblioteche o delle librerie “alle quali è stata riconosciuta talvolta la qualità di editori nel quadro della legge contro la diffamazione”. Oltretutto Google ha omesso di bloccare il testo incriminato nonostante le richieste scritte degli avvocati di Trkulja nell’ottobre 2009.

Per la medesima questione, Milorad Trkulja aveva già ottenuto quest’anno 225.000 dollari australiani di risarcimento al termine del processo contro Yahoo!.

(fonte afp)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo