Russia/ Kalashnikov diventa un brand per industria militare
Altro

Russia/ Kalashnikov diventa un brand per industria militare

Russia/ Kalashnikov diventa un brand per industria militare
Si uniranno la Izhmekh e la Izhmash, produttori pistole e fucili


Mosca , 12 nov. (TMNews)
– Il creatore del fucile d’assalto Kalashnikov ha accettato di lasciare che il suo cognome sia utilizzato come marchio per una nuova società di produzione militare. Lo ha detto il vice primo ministro russo Dmitry Rogozin, responsabile per l’industria della Difesa. In cerca evidentemente di marchi credibili, dopo il susseguirsi degli scandali che interessa tutto il settore militare e la stagnazione in cui versa l’esercito, bisognoso di una riforma, lo Stato ha deciso di creare un nuovo gruppo di aziende: si uniranno la Izhmekh e la Izhmash, due importanti imprese di proprietà statale nella repubblica di Udmurtia nel Distretto Federale del Volga.

Mikhail Kalashnikov, che ha compiuto 93 anni proprio sabato, ha personalmente autorizzato l’uso del suo nome per il nuovo gruppo, secondo quanto detto da Rogozin sul suo Twitter.

La Izhmash produce fucili kalashnikov: il primo fucile è andato in produzione nel 1949, mentre la Izhmekh è meglio conosciuta per la produzione di pistole Makarov e Yarygin. Entrambe le fabbriche producono anche una vasta gamma di altri prodotti per scopi militari e civili. Le due aziende soffrono della mancanza di clienti – Izhmash è fallita nel mese di aprile – e il governo sta ora progettando di farla rivivere attraverso la fusione insieme con il nuovo marchio.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale