Usa/ Scandalo Petraeus, si chiama Jill la terza donna
Altro

Usa/ Scandalo Petraeus, si chiama Jill la terza donna

Usa/ Scandalo Petraeus, si chiama Jill la terza donna
Domani Cia e Fbi riferiranno davanti al Congresso


Washington, 12 nov. (TMNews)
– E’ durato poche ore il segreto sul nome della terza donna implicata nell’affaire Petraeus. Si chiama Jill Kelley, 37 anni, amica di lunga data del generale e incaricata di tenere i contatti tra i Dipartimento di Stato e il Pentagono: è stata lei a denunciare all’Fbi Paula Broadwell, la biografa e amante di Petraeus, dopo aver ricevuto lettere di minacce da colei che la considerava una rivale.

Domani i responsabili dell’Fbi e della Cia dovranno fare il punto davanti al Congresso americano sull’inchiesta avviata sulla relazione extra coniugale dell’ex capo della Cia, che ha portato alle dimissioni del generale Petraeus.

La signora Kelley ha spiegato che la sua famiglia e quella del generale Petraeus erano amiche da oltre cinque anni: “Noi rispettiamo la sua vita privata e quella della sua famiglia e vogliamo lo stesso per noi e i nostri tre figli”, ha dichiarato la donna in un comunicato trasmesso alla rete televisiva ABC. Secondo un conoscente del generale, la relazione tra Petraeus e la signora Kelley era di semplice amicizia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo