Fmi/ Su fiscal cliff rischio recessione Usa e ricadute globali
Altro

Fmi/ Su fiscal cliff rischio recessione Usa e ricadute globali

Fmi/ Su fiscal cliff rischio recessione Usa e ricadute globali
Murray: bene avvio discussione, ma bisogna agire rapidamente


Roma, 15 nov. (TMNews)
– Il fiscal cliff rischia di far ripiombare in recessione gli Stati Uniti, trascinando al ribasso tutta l’economia globale sulla quale avrebbe ricadute negative “significative”. A lanciare questo nuovo allarme sul tema economico più intricato del dopo elezioni presidenziali è il Fondo monetario internazionale, che esorta i politici Usa a “affrontare rapidamente” la questione.

Il fiscal cliff è un meccanismo automatico di correzione del deficit di bilancio Usa, fatto di tagli alle spese e aumenti delle tasse, che scatterà a fine anno in caso assenza di accordo tra democratici e repubblicani su come risanare i conti. “Penso che vi sia stato uno sviluppo significativo nel fatto che ora le discussioni sono iniziate”, ha affermato il vice portavoce del Fondo, William Murray, interpellato sul tema.

“Ma la questione di fondo è che bisogna agire, tutte le parti in causa devono essere pronte a intervenire, e se non si agisce parliamo di una crescita economica da zero a valori negativi negli Usa, e di ricadute globali che potrebbero essere molto significative. Si tratta di una sfida rilevante a livello economico e a livello politico – ha concluso Murray – e il nostro messaggio è di affrontarla rapidamente”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo