Calcio/ Serie A: il Milan risorge, Juve al tappeto 1-0
Altro

Calcio/ Serie A: il Milan risorge, Juve al tappeto 1-0

Calcio/ Serie A: il Milan risorge, Juve al tappeto 1-0
I rossoneri agganciano l’Atalanta all’ottavo posto a 18 punti


Milano, 25 nov (TMNews)
– Una rete di Robinho su rigore regala al Milan la vittoria contro la Juventus nel big match della 14esima giornata di Serie A. Al Meazza finisce 1-0 per i rossoneri, che salgono a 18 punti e agganciano l’Atalanta all’ottavo posto. Per i campioni d’Italia si tratta del secondo ko in campionato dopo la sconfitta contro l’Inter del 3 novembre.

Allegri si affida al 4-3-3, Robinho parte dal primo minuto al fianco di El Shaarawy e Boateng, in difesa Yepes affianca Mexes, a centrocampo spazio a De Jong, Montolivo e Nocerino. Nella Juve confermata la coppia d’attacco Quagliarella-Vucinic, a centrocampo Isla è preferito Lichtsteiner, dietro Caceres prende il posto dell’infortunato Chiellini.

L’avvio di gara è equilibrato, il ritmo non molto elevato, le fatiche degli impegni in Champions League si fanno sentire. L’unico acuto del match è un destro di Boateng respinto con i piedi da Buffon, i bianconeri non si fanno mai vedere dalle parti di Amelia. Al 31′ l’episodio che decide la gara: Isla si oppone in maniera scomposta ad un colpo di testa di Nocerino in area di rigore, Rizzoli dopo un attimo di esitazione fischia il rigore per fallo di mano del cileno. Le immagini però smentiscono l’arbitro: Isla colpisce la palla con la schiena. Sul dischetto va Robinho, Buffon intuisce ma non riesce a bloccare il destro del brasiliano: Milan in vantaggio, prima rete in campionato per il brasiliano.

Nella ripresa la Juve schiaccia il Milan nella sua metà campo ma conferma le difficoltà negli ultimi 16 metri. Conte prova a dare la scossa inserendo prima Padoin per Isla, poi Giovinco per Quagliarella e Pogba per Asamoah, ma il muro difensivo del Milan resiste. Allegri risponde dando spazio a Pazzini per Robinho, nel finale Zapata prende il posto di Mexes, fuori per un problema al ginocchio. I rossoneri si difendono con i denti, Vucinic ha per due volta la palla dell’1-1 ma Amelia si oppone alle conclusioni del montenegrino. Finisce 1-0, le milanesi si confermano tabù per i campioni d’Italia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo