Cinema/ Film di Stallone diventa
Altro

Cinema/ Film di Stallone diventa “Jimmy Bobo-Bullet to the Head”

Cinema/ Film di Stallone diventa “Jimmy Bobo-Bullet to the Head”
Titolo scelto con un sondaggio online per la pellicola di W. Hill


Roma, 27 nov. (TMNews)
– Sarà “Jimmy Bobo – Bullet to the Head” il titolo italiano del film evento già presentato al Festival Internazionale del Film di Roma, diretto dal regista Walter Hill e interpretato da Sylvester Stallone, in uscita nelle sale italiane dal 4 aprile distribuita da Buena Vista. A deciderlo sono stati oltre mille votanti in un solo giorno, attraverso un sondaggio online.

In occasione dell’anteprima romana durante il festival il sindaco Gianni Alemanno ha voluto riservare un benvenuto speciale a Sylvester Stallone, consegnandogli la Lupa Capitolina, speciale onorificenza cittadina riservata ai talenti più apprezzati del panorama nazionale e internazionale. Walter Hill ha ricevuto invece il Maverick Director Award, premio del Festival del Film di Roma destinato a celebrare i maestri che hanno contribuito a inventare un cinema lontano dagli schemi. Il film è un thriller d’azione ed è stato presentato Fuori Concorso alla manifestazione, apprezzato dalla stampa italiana e internazionale e dal pubblico che lo ha accolto con lunghi applausi alla fine della proiezione.

Sceneggiato da Alessandro Camon e ispirato al celebre graphic novel “Du plomb dans la tête” di Matz (Alexis Nolent), è la storia di un sicario di New Orleans (Jimmy Bobo) che non conosce le buone maniere e che medita vendetta contro Keegan, un mercenario senza scrupoli che prova a liquidarlo dopo avergli commissionato un omicidio. Lo aiuterà Taylor Kwon, un detective di Washington D.C. col vizio del BlackBerry e della navigazione virtuale, a cui salva la vita. Jimmy e Taylor metteranno le mani su documenti scottanti e su un politico corrotto, che vorrebbe cambiare faccia alla città e poi lucrare sull’edilizia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo