Egitto/ Ieri in migliaia in piazza contro Morsi,scontri al Cairo
Altro

Egitto/ Ieri in migliaia in piazza contro Morsi,scontri al Cairo

Egitto/ Ieri in migliaia in piazza contro Morsi,scontri al Cairo
Non va giù alla gente decreto allargamento poteri presidenziali


Il Cairo, 28 nov. (TMNews)
– E’ stata la più dura mobilitazione contro il presidente dell’Egitto dalla sua elezione lo scorso giugno. Decine di migliaia di egiziani si sono radunate ieri a piazza Tahrir, al Cairo, per protestare contro la decisione di Mohamed Morsi di attribuirsi poteri eccezionali.

Diversi cortei hanno fatto ‘rotta’ sulla celebre piazza nel centro della capitale egiziana per denunciare inoltre l’influente movimento dei Fratelli musulmani, di cui il presidente è espressione. Le manifestazioni anti-Morsi non si sono comunque limitate al Cairo, ma hanno interessato altre città in preda a una grave crisi dalla decisione del presidente di rafforzare i suoi poteri per promuovere, secondo il presidente, le riforme. I suoi detrattori hanno invece parlato di un “nuovo faraone” al timone del Paese africano.

“Vattene!”, hanno gridato i manifestanti a piazza Tahrir, riprendendo l’ormai celebre slogan della rivoluzione che nel febbraio 2011 portò alla destituzione di Hosni Mubarak. Come ormai accade regolarmente da una settimana a questa parte, scontri sporadici hanno avuto luogo nella piazza, nei pressi dell’ambasciata degli Stati Uniti, tra giovani e polizia che ha risposto a una sassaiola sparando gas lacrimogeni. Alleanza popolare, un partito di sinistro, ha denunciato che un militante è morto per asfissia, versione confermata da fonti sanitarie: si tratterebbe del terza vittima provocata dai disordini degli ultimi giorni.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo