Ilva/Vescovo Taranto: Decreto salvaguardi vita, salute e lavoro
Altro

Ilva/Vescovo Taranto: Decreto salvaguardi vita, salute e lavoro

Ilva/Vescovo Taranto: Decreto salvaguardi vita, salute e lavoro
Mons. Filippo Santoro: Siamo provati, ma non distrutti


Roma, 29 nov. (TMNews)
– “Anche il Capo dello Stato e il primo ministro si occuperanno della nostra Terra; è un segno positivo e aspettiamo un decreto giusto che salvaguardi la vita, la salute e il lavoro”. Lo afferma in una nota mons. Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto.

“Seguo ormai da tempo con apprensione e attenzione le vicende di questa nostra terra ferita e umiliata dai problemi dell’ambiente, del lavoro e dall’intricato dedalo di interessi, omissioni, problemi morali e giudiziari”, scrive il presule, sottolineando che “a questa bufera” si sono aggiunti gli eventi atmosferici di ieri “che hanno gettato negli occhi e nel cuore di ciascuno di noi un senso di terrore, di disorientamento, di impotenza che vanno ad aggravare le emergenze della nostra comunità. In silenzio voglio farmi prossimo e pellegrino in quelle famiglie che stanno vivendo l’incubo dei loro parenti dispersi. Così come auguro una pronta guarigione ai feriti, specie ai bambini”.

“Da molte parti della Puglia e dell’Italia mi hanno chiamato manifestando solidarietà e vicinanza. A tutti dico che siamo provati, ma non distrutti perché ci sostiene l’abbraccio di Cristo e la collaborazione di tante persone di buona volontà. Ciò che in questo momento è più importante è che non venga meno il lume della speranza e che anzi, presto, prenda sempre più vigore e dia luce e calore a ciascuno di noi, specie agli ammalati e agli operai”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo