Calcio/ Razzismo, Abete: No allo stop fai da te
Altro

Calcio/ Razzismo, Abete: No allo stop fai da te

Calcio/ Razzismo, Abete: No allo stop fai da te
Casale-Pro Patria sospeso partita dopo presunto insulto razzista


Milano, 21 gen (TMNews)
– Anche Giancarlo Abete, presidente della Figc, torna sul presunto episodio di razzismo della gara Casale-Pro Patria, sospesa per volontà dei dirigenti locali dopo un insulto che sarebbe stato rivolto nei confronti di un giocatore di colore dalla squadra ospite: “Lo stop alle partite in caso di razzismo? Nell’incontro con il capo della polizia Antonio Manganelli abbiamo detto che se è necessario interrompere le partite il responsabile dell’ordine pubblico lo faccia tranquillamente – spiega Abete intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport su Radio 1 – Ma non si può fare il ‘fai da te’ in 700mila partite altrimenti sarebbe il caos”.

Il numero uno della Figc precisa inoltre la sua posizione sul razzismo: “Bisogna parlarne, ma evitare le generalizzazioni – continua – perché così viene fuori la dimensione di un Paese peggiore di quello che è, e naturalmente vanno puniti quelli che usano comportamenti di discriminazione. Insomma bisogna aumentare le sanzioni, è giusto punire e fare attività formativa”.
(segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo