Cinema/ Rabbia per censura
Altro

Cinema/ Rabbia per censura “Skyfall”, ultimo film di James Bond

Cinema/ Rabbia per censura “Skyfall”, ultimo film di James Bond
Rinvio e versione “epurata”, utenti dei microblog infuriati


Pechino, 22 gen. (TMNews)
– Le sforbiciate a “Skyfall”, l’ultimo film di James Bond che in Cina è arrivato solo ieri (in Europa e in America nell’autunno scorso), hanno fatto infuriare gli utenti dei microblog cinesi, che denunciano l’ennesima censura.

“E’ snervante! Ogni volta la stessa cosa”, ha scritto l’utente Niccilee su Sina Weibo, principale sito di microblogging nel Paese del Dragone. “Abbiamo atteso il film così tanto ed ecco che lo tagliano e lo ritagliano”, ha aggiunto esasperato.

Tra le scene finite sotto la censura di Pechino, quella nella quale il sicario Patrice (Ola Rapace) uccide una guardia di sicurezza cinese in un grattacielo di Shangai. “Avrebbe potuto spingere all’emulazione altri criminali”, si è chiesta Leslie Zhuang, una spettatrice delusa. “Se tagliate queste parti, allora non importate il film”, si è lamentata.

Anche i dialogi di “Skyfall” sono stati rivisti, con i sottotitoli in cinese che non sempre corrispondono a quanto dicono gli attori, tra cui un’allusione che Bond fa alla prostituzione a Macao o la frase in cui Javier Bardem (il cattivo di Skyfall) racconta della tortura subita da parte delle forze di sicurezza cinesi.

(fonte Afp) (segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo