Editoria/ Rivoluzione al 24 Ore, desk unico e sito aperto no-stop
Altro

Editoria/ Rivoluzione al 24 Ore, desk unico e sito aperto no-stop

Editoria/ Rivoluzione al 24 Ore, desk unico e sito aperto no-stop
Il direttore Napoletano:offriamo strumento di lavoro multimediale


Roma, 22 gen. (TMNews)
– Il Sole 24 Ore rivoluzione la sua organizzazione, in linea con alcune tra le maggiori testate internazionali, e unifica la gestione del quotidiano cartaceo e dell’on-line varando un orario no-stop per il suo sito.

L’innovazione è annunciata in un editoriale il direttore responsabile Roberto Napoletano. “Abbiamo smesso di pensare separatamente in termini di carta e di digitale e abbiamo organizzato la redazione in un’unica newsroom, operativa dall’alba alla notte con un solo super-desk, per mettere in comune i saperi e declinarli, in modo identitario e finalizzato a rispondere alle specifiche domande, nei singoli mezzi. Il Sole 24 Ore.com sarà aperto 24 ore su 24, la prima riunione del super desk carta-on line è alle 9,30, la prima edizione cartacea chiude alle 22 e la seconda alle 24”.

Una rivoluzione mirata al lettore. “Siamo certi – spiega ancora il direttore della prima testata economico-finanziaria italiana – di potere offrire ai nostri lettori, con questa nuova organizzazione, qualcosa di ancora più impegnativo di un giornale documentato e, cioè, un vero e proprio strumento di lavoro multimediale. Indispensabile per il mondo (tutto) delle imprese e della finanza, la variegata area delle professioni, un’amministrazione centrale e locale attenta ai cambiamenti e alla modernizzazione. Utile (molto) per la platea delle famiglie, il sistema allargato della scuola e dell’università, i giovani che fanno ricerca o lavorano negli atenei, in banche d’affari e compagnie di assicurazioni fuori dall’Italia, soprattutto in un momento come questo dove la gran parte dei bisogni coincide con i problemi dell’economia e soddisfare la fame di informazione rigorosa può diventare un’esigenza primaria”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo