Elezioni/ Monti: Mi candido per giovani,vittime promesse irreali
Altro

Elezioni/ Monti: Mi candido per giovani,vittime promesse irreali

Elezioni/ Monti: Mi candido per giovani,vittime promesse irreali
‘Scelta contro mia natura, ma lo dovevo agli italiani più deboli’


Roma, 23 gen. (TMNews)
– Una scelta “contro la mia natura”, ma “dovuta” nei confronti degli italiani, soprattutto “i più deboli” e “i giovani”, che “sono state vittime di chi ha fatto promesse senza pensare se poteva mantenerle”. Mario Monti spiega così, nel suo intervento al World Economic FOrum di Davos, la scelta di candidarsi: “La sfida è che la meritocrazia deve essere ricompensata, lo devo al popolo italiano, e soprattutto alla sua parte più debole”

Il premier ha spiegato che “il senso del mio impegno è creare un altamente competitiva economia sociale di mercato in Italia e in Europa. E’ un’agenda ambiziosa, ma abbiamo una tremenda responsabilità sociale verso quelli che pagano il prezzo intollerabile della disoccupazione, i nostri giovani in particolare che sono le vittime di governi che non sono stati abbastanza forti contro l’evasione e la corruzione, vittime di chi ha promesso senza pensare se poteva mantenere ciò che prometteva”. Per questo “ho deciso di guidare un fronte della società civile, perchè c’è biosgno di nuova politica oltre i partiti tradizionali”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo