Fisco/ Corte Conti: Condono ha ragioni intuitive e fondate
Altro

Fisco/ Corte Conti: Condono ha ragioni intuitive e fondate

Fisco/ Corte Conti: Condono ha ragioni intuitive e fondate
Nottola: in norme anche effetti patologici. No a condono edilizio


Roma, 5 feb. (TMNews)
– La normativa sul condono fiscale “ha le sue ragioni”, con motivazioni che sono “intuitive e fondate” e sono “la deflazione del contenzioso” e la possibilità “di realizzare in tempi rapidi introiti che difficilmente possono essere realizzati”. Lo ha affermato il procuratore generale della Corte dei Conti, Salvatore Nottola, in una conferenza stampa al termine della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario, sottolineando tuttavia di non voler entrare nel merito del dibattito politico. Il procuratore ha comunque aggiunto che nella normativa sui condoni ci sono anche effetti “patologici”. Secondo Nottola, invece, “il condono edilizio è un altro discorso e sarebbe proprio da evitare”.

Il procuratore generale non ha quindi espresso la sua opinione sulla nuova proposta di condono tombale fatta dal leader del Pdl Silvio Berlusconi in vista delle prossime elezioni. “Non posso rispondere – ha detto Nottola – perché dire cosa penso di condono tombale, vuol dire dire cosa penso sulla politica e il governo e io su questo non posso assolutamente intervenire. Io come magistrato mi occupo di far applicare le leggi”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo