Crisi marò/ Nuova Delhi ribadisce: Decisione
Altro

Crisi marò/ Nuova Delhi ribadisce: Decisione “inaccettabile”

Crisi marò/ Nuova Delhi ribadisce: Decisione “inaccettabile”
Ambasciatore Mancini convocato dal ministro degli Esteri


Roma, 12 mar. (TMNews)
– Il ministro degli Esteri indiano, Ranjan Mathai, ha ribadito all’ambasciatore italiano in India, Daniele Mancini, che è “inaccettabile” la decisione dell’Italia di trattenere in patria i due marò accusati di aver ucciso due pescatori indiani durante una missione antipirateria, e di non rimandarli in India al termine del loro permesso elettorale. Lo riporta il sito web del Times of India.

“Ho convocato l’ambasciatore italiano nel mio ufficio”, ha detto il capo della diplomazia indiana. “Fondamentalmente, ciò che gli ho detto è che il contenuto della nota che ci ha trasmesso per comunicarci la posizione del governo italiano riguardo ai due soldati è per noi inaccettabile”. Anche il primo ministro indiano Manmohan Singh aveva definito “inaccettabile” la decisione dl governo di Roma.

Infuocata anche la reazione dell’opposizione indiana, che ha gridato al “tradimento” e al “complotto” del governo di Nuova Delhi con l’Italia, con allusioni implicite al presunto ruolo di Sonia Gandhi nella vicenda.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo