Crisi Marò/ Latorre e Girone in procura militare di Roma
Altro

Crisi Marò/ Latorre e Girone in procura militare di Roma

Crisi Marò/ Latorre e Girone in procura militare di Roma
A colloquio con il procuratore De Paolis


Roma, 20 mar. (TMNews)
– I due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono arrivati negli uffici della procura militare di Roma per un colloquio con il procuratore Marco De Paolis. I due fucilieri della Marina militare sono accusati dalle autorità indiane di omicidio in relazione alla morte in India di due pescatori locali.

Latorre e Girone sono in Italia con un permesso elettorale che scade venerdì prossimo. Il governo italiano ha annunciato che i due militari non faranno ritorno in India, una decisione che ha creato una crisi diplomatica tra i due paesi. La Corte Suprema indiana ha negato la piena immunità all’ambasciatore di Roma a Nuova Delhi, Daniele Mancini, che si era fatto garante del ritorno dei due marò. L’Alta istanza indiana ha inoltre esteso fino a nuovo ordine il divieto imposto al diplomatico italiano di lasciare il paese.

L’Italia contesta duramente la posizione indiana, ritenendo il ritorno dei due marò in India “in contrasto con le nostre norme costituzionali” che prevedono il rispetto del giudice naturale precostituito per legge e il divieto di estradizione dei propri cittadini in paesi in cui vige la pena capitale per i reati contestati (art. 25, 26 e 111 della Costituzione).

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo