Siria/ Israele: usate arme chimiche, ma non si sa da chi
Altro

Siria/ Israele: usate arme chimiche, ma non si sa da chi

Siria/ Israele: usate arme chimiche, ma non si sa da chi
Min. Intelligence Steinitz: “Molto preoccupante per noi”


Gerusalemme, 20 mar. (TMNews)
– Dopo Russia e Iran anche Israele afferma che in Siria sono state usate armi chimiche, aggiungendo però, a differenza di Mosca e Teheran, di non sapere se da parte ribelle o del governo. “Appare ormai chiaro che delle armi chimiche sono state usate contro cittadini siriani dai ribelli o dal governo”, ha dichiarato oggi il ministro dell’Intelligence israeliana, Yuval Steinitz, alla radio militare. “E’ un fatto molto preoccupante per noi e di cui ci dobbiamo occupare urgentemente”, ha aggiunto.

Damasco e i ribelli si sono reciprocamente accusati ieri di aver utilizzato delle armi chimiche, per la prima volta in due anni di conflitto, ma gli Stati Uniti sostengono di non disporre di alcuna prova di un ricorso a simili armi.

La Russia fin da ieri e l’Iran oggi, entrambi alleati del presidente siriano Bashar al Assad, hanno sostenuto l’utilizzo di armi chimiche in Siria puntando il dito contro i ribelli. In particolari le armi in questione sarebbero state usate durante un attacco nella provincia settentrionale di Aleppo, che ha provocato un bilancio ufficiale di 31 morti. (con fonte Afp)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo