Vigile ucciso/Nomade condannato a 15 anni per omicidio volontario
Altro

Vigile ucciso/Nomade condannato a 15 anni per omicidio volontario

Vigile ucciso/Nomade condannato a 15 anni per omicidio volontario
Comandante Polizia locale Milano: Soddisfatti dalla sentenza


Milano, 22 mar. (TMNews)
– Il Tribunale per i minorenni di Milano ha condannato a 15 anni di reclusione per omicidio volontario Remi Nikolic, il nomade accusato di aver investito e ucciso a bordo di un Suv il vigile urbano Nicolò Savarino. Il drammatico episodio avvenne il 12 gennaio 2012 in via Varé a Milano dove il 42enne agente della polizia locale, con la sua bicicletta, stava svolgendo un normale controllo e durante il quale fu travolto da una Bmw X5 che lo trascinò per circa 200 metri.

“Questa sentenza, con tutte le attenuanti generiche per il minore, conferma l’omicidio volontario come le indagini avevano evidenziato sin dall’inizio, smontando in pieno le tesi colpose sostenute dalla difesa” ha dichiarato il comandante della Polizia locale meneghina Tullio Mastrangelo, sottolineando che “ovviamente nessuna sentenza potrà restituire Nicolò alla famiglia e al nostro Corpo di Polizia locale, ma siamo comunque soddisfatti per l’esisto positivo della giustizia che ha saputo valutare correttamente la gravità di quanto accaduto”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo